CORONAVIRUS. Comune di Cecina, dal 1° al 3 aprile (termine ore 18) la richiesta dei buoni di solidarietà alimentare. Come fare

Livorno

Il Comune di Cecina si è attivato per la distribuzione delle risorse del fondo di solidarietà alimentare assegnati dal Governo al Comune di Cecina per l’emergenza coronavirus.

Chi potrà accedere al contributo?
Potranno avere il contributo di solidarietà alimentare tutti quelli che sono entrati nello stato di bisogno a causa della perdita del proprio reddito in coincidenza con l’emergenza coronavirus, e potranno spenderlo per spese necessarie.

La priorità sarà data a soggetti che non usufruiscono di prestazioni assistenziali (RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, CIG), oppure che usufruiscono di prestazioni non significative dal punto di vista del reddito;

  • soggetti che hanno perso il lavoro a causa dell’emergenza;
  • soggetti che hanno sospeso o chiuso attività a causa dell’emergenza e non hanno liquidità per il proprio sostentamento;
  • soggetti con lavori intermittenti e comunque tutti quei soggetti, compresi quelli temporaneamente domiciliati nel Comune, che non riescono, in questa fase dell’emergenza covid 19, ad acquistare beni di prima necessità alimentare.

Considerati i caratteri di eccezionalità e temporaneità della misura nazionale, data dall’emergenza alimentare dovuta all’isolamento sociale, non sarà richiesta la presentazione dell’ISEE.

Come richiedere il contributo
I termini di richiesta partono da oggi 1° aprile e terminano venerdì 3 aprile alle ore 18. A queste domande verrà erogato il 70% delle risorse attualmente disponibili. Il restante 30% e le risorse aggiuntive che arriveranno saranno utilizzate per le richieste arrivate successivamente o per una eventuale seconda tranche di aiuti.  Questo per conciliare tempestività dell’intervento con pari opportunità di accesso.

L’autocertificazione da compilare può essere scaricata immediatamente dal sito del Comune o, per chi ha difficoltà con la stampa, ritirata all’ingresso della sede del Comune in piazza della Libertà e quella del Comune Vecchio in piazza Guerrazzi, fuori dalle sedi delle associazioni di volontariato e fuori dalle farmacie del territorio a partire dalle 17 di oggi, mercoledì.

È stata aperta una casella mail dedicata esclusivamente all’invio dell’autocertificazione: buonispesa@comune.cecina.li.it

Il modulo può essere firmato, scannerizzato oppure fotografato e inviato alla mail. In alternativa è stato attivato anche un numero WhatsApp ‎337 154 2626, anche questo dedicato esclusivamente alla ricezione delle autocertificazioni in foto (si raccomanda la leggibilità dell’immagine e della scrittura).

In caso di difficoltà nella compilazione e per avere informazioni e chiarimenti può essere contattata l’Unità di Crisi al numero 0586611222.

Queste modalità sono state attivate per evitare spostamenti e assembramenti.

L’importo del voucher sarà reso noto al momento dell’assegnazione.

Quando e come saranno distribuiti i buoni spesa
I buoni saranno consegnati a domicilio dalla Protezione Civile nel più breve tempo possibile.

ATTENZIONE: Le autocertificazioni saranno sottoposte a verifiche. Verranno fatti dei controlli serrati e sono previste sanzioni molto severe, secondo gli articoli specifici del codice penale, per chi farà dichiarazioni false.

I voucher saranno spendibili negli esercizi commerciali che hanno aderito e che saranno pubblicati in un elenco sul sito del Comune. L’elenco sarà anche consegnato ai beneficiari insieme ai voucher.

INFORMAZIONI PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI

Gli esercizi commerciali di generi alimentari che vogliono aderire devono inviare una mail a unitacrisi@comune.cecina.li.it specificando anche la scontistica che intendono offrire e che pubblicheremo. L’esercizio commerciale dovrà rendicontare al Comune tramite fattura elettronica e consegna dei voucher ritirati.

——————————————————–

COME AIUTARE

Chi può metta, chi non può prenda. All’insegna di questo slogan invitiamo chi può a sostenere chi invece è in difficoltà. E’ possibile farlo attraverso una donazione, come già avete fatto in molti, sul conto corrente della raccolta fondi “Aiutateci ad Aiutarvi” IBAN IT67U0311170690000000000575 intestato ad Associazione Aruspicina.

Chiediamo anche ai negozi di attivarsi per la spesa sospesa con carrelli dove chi acquista prodotti possa lasciarli in donazione, come avviene in occasione della raccolta alimentare. I prodotti donati saranno raccolti dalle associazioni individuate e distribuiti.

URGENZE: Qualora ci fossero persone in difficoltà, in attesa dei voucher, possono contattare l’Unità di Crisi al numero 0586611222 e verranno messe in contatto con le associazioni che si occupano della raccolta alimentare.

Lascia un commento