CORONAVIRUS. A Livorno ha riaperto il campo scuola “Renato Martelli”. Il programma degli allenamenti che saranno a porte chiuse

Livorno

Ha riaperto i battenti nella mattinata del 13 maggio il campo scuola “Renato Martelli” (nella foto sopra, da Fidal)rimasto chiuso due mesi a seguito del DPCM del 10 marzo 2020. Il DPCM del 26 aprile 2020 consente gli allenamenti, a porte chiuse, di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni.

  • In totale fino al 27 maggio si alleneranno al campo scuola 49 atleti così suddivisi: 35 appartenenti alla società Atletica Livorno, 13 alla Atletica Libertas Unicusano Livorno, 1 all’associazione sportiva Milone.

In via sperimentale fino al 27 maggio atleti e tecnici autorizzati potranno accedere al campo scuola dall’ingresso centrale nel piazzale Giuseppe Valaperti con entrata antimeridiana 8,30-9,30 e uscita 11,30-12,30 e entrata pomeridiana 15,00-15,30 e uscita 19,00-19,30. L’orario dell’entrata pomeridiana sarà reso più elastico per permettere agli atleti che hanno impegni di studio o di lavoro di poter accedere al campo scuola anche a metà pomeriggio.

Gli spogliatoi rimarranno chiusi e si potranno usare i servizi igienici che si trovano sotto la tribuna. In questi servizi sarà applicata la procedura di sanificazione prevista dalle normative vigenti. Un vano del fabbricato principale sarà adibito a medicheria.

Gli autorizzati dovranno presentare all’ingresso l’autocertificazione dichiarando di non avere febbre e sintomi influenzali e i dispositivi di protezione: mascherina e guanti.

L’ingresso sarà dotato di gel igienizzante e presidiato dal personale che verificherà gli accessi degli autorizzati.

Gli atleti della specialità dei salti dovranno portare un proprio telo per coprire l’intero materasso di atterraggio.

Tutti dovranno indossare la mascherina.

“L’apertura del campo scuola Martelli” afferma il sindaco Salvetti “è il segnale di inizio della nuova fase dopo i mesi di lockdown. Come promesso è stata la prima struttura sportiva comunale ad aprire, sarà seguita dalle piste di pattinaggio, dalle piscine e dalle palestre che sono in concessione a privati. Abbiamo aperto oggi perchè questi 10 giorni sono serviti per tutelare al massimo la sicurezza e per gli interventi di sanificazione. Inoltre abbiamo chiesto a tutte le associazioni sportive di farci avere la lista degli atleti che utilizzano l’impianto, tutto questo richiede un minimo di tempo. Chiedo a tutte le società sportive di lavorare sulla sensibilizzazione degli atleti all’uso dei dispositivi di sicurezza ed a mantenere le distanze richieste dal DPCM”.

“Colgo l’occasione” prosegue il sindaco “per annunciare che gli uffici comunali hanno completato i progetti della costruzione del Villaggio dell’atletica, dove si concentreranno le sedi delle società sportive e della copertura della tribuna. La procedura sarà veloce per iniziare i lavori nel più breve tempo possibile”.

Alla presentazione dell’apertura del campo-scuola “Martelli” sono intervenuti la dirigente del settore sport e demanio Barbara Cacelli, Francesco Repetti responsabile ufficio sport e impianti sportivi, il coordinatore provinciale del Coni Gianni Giannone e rappresentanti delle società sportive che gravitano all’interno del campo scuola.

Lascia un commento