CORONAVIRUS. A Cecina l’indice di contagiosità settimanale è salito a 270 (oltre la soglia di emergenza). Il sindaco Lippi convoca una serie di incontri per cercare di arginare il contagio, soprattutto nelle scuole

Con i 17 nuovi positivi di giovedì 6 maggio 2021 l’indice di contagiosità settimanale a Cecina è salito a 270, ben oltre la soglia di emergenza. Un dato preoccupante – visto che i 26 posti letto Covid e le 4 terapie intensive Covid all’ospedale di Cecina sono tutti occupati e che l’età media dei pazienti si è abbassata notevolmente – che ha spinto l’Amministrazione Comunale a prendere immediati provvedimenti.

Di fatto, il sindaco Samuele Lippi ha convocato una serie di incontri per scongiurare il ritorno alla zona rossa, rinforzare la catena dei controlli e far scendere quindi il numero dei contagi:

– con i volontari della Pubblica Assistenza, della Misericordia e dell’Anfi coordinati dalla Polizia Municipale che si sono resi disponibili ad incrementare la propria presenza sul teritorio nel weekend mettendo in campo ulteriori azioni di sensibilizzazione e distribuendo mascherine a chi troveranno sprovvisto;

– con il responsabile del Dipartimento di Igiene Pubblica per segnalare la delicata questione del tracciamento dei contatti dei positivi proponendo una maggiore collaborazione con il Comune;

– con le associazioni di categoria che si faranno portavoce presso i loro associati per vigilare e sensibilizzare sul rispetto delle regole davanti alle attività commerciali e artigianali;

– con i dirigenti scolastici del territorio con i quali ha affrontato la delicata questione delle segnalazioni in ambito scolastico.

Proprio a seguito dell’incontro con le scuole il sindaco ha infatti firmato un’ordinanza per fare in modo che, non appena appresa la notizia di uno studente positivo in una classe, venga subito avvisato il Comune per sospendere immediatamente le lezioni in attesa della conferma del tampone.

Nel dettaglio, l’ordinanza numero 17 del sindaco, ordina ai responsabili di tutti gli istituti scolastici pubblici e privati, di ogni ordine e grado, inclusi i nidi e le scuole d’infanzia, nell’ipotesi di segnalazione pervenuta in ordine ad un possibile caso di positività, anche informale o conseguente ad un tampone rapido effettuato presso qualsiasi struttura accreditata:

– l’immediata sospensione delle attività didattiche della “bolla” o classe nella quale è stato segnalato il caso di positività, con attivazione della didattica a distanza, sino alla conclusione dei necessari accertamenti e verifiche da parte della Asl; la contestuale comunicazione dei dati alla mail prevenzionecovid@comune.cecina.li.it, nonché la trasmissione al medesimo indirizzo dei dati del monitoraggio settimanale già previsto dalle vigenti disposizioni in materia; l’istituzione di una casella di posta elettronica dedicata e riservata prevenzionecovid@comune.cecina.li.it alla quale i genitori degli alunni frequentanti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado del territorio sono tenuti a comunicare immediatamente la positività accertata anche con tampone rapido, fermo restando la necessità di contemporanea comunicazione all’istituto scolastico frequentato.

L’ordinanza prevede inoltre la possibilità per tutti gli studenti frequentanti la “bolla” o classe nella quale è stato segnalato il caso di positività in corso di accertamento, di effettuare tempestivamente a titolo gratuito un tampone rapido (a carico del Comune di Cecina), al fine di individuare gli eventuali ulteriori casi di positività. Una possibilità che verrà offerta con immediatezza anche agli studenti che durante la frequenza scolastica presentino sintomi riconducibili alla infezione da Covid.

Lascia un commento