Concerto per pianoforte silenzioso e suggestioni notturne da ascoltare con le cuffie. L’evento con il pianista Andrea Vizzini il 2 maggio nell’Orto Botanico per il Lucca Classica Music Festival

Concerti e Lirica, Lucca

La notte, la luna, un giardino a inizio primavera… Almeno una volta, tutti noi, davanti allo spettacolo della natura, immersi nella magia del buio, abbiamo cercato di amplificare le sensazioni di quel momento richiamando la memoria di una musica che potesse aiutarci a perfezionare il ricordo di quell’attimo.

A Lucca Classica Music Festival sarà possibile vivere un momento altrettanto intenso sabato 2 maggio 2020, alle 23 nell’Orto Botanico di Lucca, attraverso una nuova e suggestiva esperienza di ascolto grazie alla quale lo spettatore può immergersi completamente nella musica e nell’ambiente che lo circonda. Si tratta del Silent wifi concert®, concerto per pianoforte silenzioso e suggestioni notturne, ideato dal pianista Andrea Vizzini, che in quattro anni ha coinvolto ed emozionato oltre 10.000 spettatori in tutta Italia e in Europa. 

A tutti partecipanti verranno fornite cuffie ad alta fedeltà con cui ascoltare la musica “notturna” proposta da Vizzini, che nella serra dell’Orto suonerà notturni e musica ispirata alla luna. Liberi di muoversi nel raggio di 500 metri e di apprezzare da vicino le suggestioni naturali e architettoniche in cui si è immersi, gli spettatori “sperimenteranno” la musica con tutti i sensi e saranno naturali protagonisti di una performance che prevede il loro movimento e la loro reazione emotiva. 

yamaha-silentwifi-concert

Il Silent Wifi Concert è stato realizzato con PianoLink, Yamaha e Silent System per la prima volta nel 2015 per PianoCity Milano e poi riproposto in altre suggestive e prestigiose sedi come il Louvre di Parigi, il Japanische Palais di Dresda, il Museo di Storia Naturale di Vienna, il Museo del Duomo di Milano, il Museo San Domenico per l’Accademia Pianistica di Imola, l’Arco della Pace e il Castello Sforzesco di Milano, la Valle dei Templi di Agrigento fino ad arrivare al Silent Wifi Concert “sul tetto del mondo”, a 3.500 metri di altitudine, a Punta Helbronner sul Monte Bianco, guadagnando l’attenzione di giornali e  media, come la rivista musicale Amadeus che nel 2019 ha dedicato uno speciale all’evento.

Il Silent Wifi Concert® arriva anche a Lucca grazie alla collaborazione con Yamaha e Menicagli Pianoforti che sponsorizzano l’evento, aderendo allo spirito di ricerca che anima il festival promosso da Associazione Musicale Lucchese e Teatro del Giglio, che ogni anno cerca nuove strade per far sperimentare al pubblico generi e modalità di ascolto coinvolgenti ed emotivamente stimolanti. L’ingresso al concerto è gratuito.

La scelta della location lucchese vuole essere il contributo del Festival alle celebrazioni per i 200 anni dalla fondazione dell’Orto Botanico ad opera di Maria Luisa di Borbone, duchessa di Lucca, nel maggio del 1820.

vizzini

Pianista siciliano d’origini e milanese d’adozione Andrea Vizzini (a lato) debutta a 13 anni presso il Mozarteum di Salisburgo. Dopo gli studi musicali presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, tiene concerti in Italia e all’estero in prestigiose sale come il Louvre di Parigi, l’Ambasciata Polacca a Roma, la Leopold Saal di Salisburgo, la Sala Verdi e il Piccolo Teatro di Milano, l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Fondatore e presidente dell’Associazione Musicale PianoLink di Milano, Direttore Artistico del MiAmOr Music Festival, evento internazionale rivolto ai musicisti per passione e per professione, fondatore della PianoLink Philharmonic Orchestra, è invitato a suonare e menzionato da testate giornalistiche del calibro di Amadeus, Radio Rai, La Repubblica, Corriere della Sera, Rai3, SkyTg24 per le sue iniziative musicali mosse da innovazione e originalità, non ultimo il Silent Wifi Concert©, concerto per pianoforte silenzioso e suggestioni notturne che in pochissimi anni ha coinvolto oltre 10mila spettatori.

PianoLink è la giovane e innovativa realtà musicale milanese ispirata alle passioni ed ai suoni, nata per guardare oltre le categorie, per rendere accessibile l’alta formazione musicale ad ogni appassionato, studente o aspirante musicista, per aprire i palcoscenici alla musica dei professionisti come degli amatori e autodidatti di ogni età. È un’Associazione di musicisti, maestri, allievi, professionisti, amatori, appassionati, spettatori! Fondata dal pianista Andrea Vizzini insieme ai musicisti Marco Leonardi, Moreno Paoletti, Irene Ripa, presente nel panorama musicale milanese e sin da subito aperta ad interlocutori internazionali, PianoLink si impone sulla scena oltre che con proposte formative uniche nel loro genere, con eventi e manifestazioni contraddistinti da innovazione e alto valore artistico e dall’impronta della promozione sociale: tra questi il MiAmOr Music Festival, il festival internazionale dedicato ai musicisti per professione e per passione, il Silent Wifi Concert®, concerto per pianoforte silenzioso e suggestioni notturne, Invito ad Opera, l’ambizioso progetto musicale che integra 20 persone detenute provenienti dal Carcere di Opera in un coro polifonico di oltre 100 elementi per l’esecuzione dei monumentali Carmina Burana di Carl Orff. Attratta da ciò che è altro, diverso e apparentemente inconciliabile, PianoLink arricchisce il mondo con la sua esperienza e si arricchisce delle esperienze del mondo, abbatte le barriere e l’arte è il suo linguaggio universale. 

Lucca Classica Music Festival (www.luccaclassica.it) è promosso da Associazione Musicale Lucchese e Teatro del Giglio con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca come main sponsor e si terrà dal 29 aprile al 3 maggio 2020, con anteprime nel fine settimana precedente. In quei giorni, per il sesto anno, la città ospiterà un centinaio di appuntamenti tra concerti, guide all’ascolto e incontri con musicisti e personaggi della cultura di rilievo internazionale e sarà teatro di una manifestazione che edizione dopo edizione si afferma sempre di più a livello nazionale e porta il nome di Lucca alla ribalta nel panorama culturale. 

Lascia un commento