Comune di Rosignano Marittimo, misure a sostegno per i soggetti locatari o concessionari dei beni immobili comunali o del demanio marittimo

Focus, Livorno

Durante la seduta di martedì 9 giugno 2020, la Giunta del Comune di Rosignano Marittimo ha deciso di prorogare di un anno, agli stessi patti e condizioni, i contratti in scadenza al 31 dicembre 2020 per i beni immobili di proprietà comunale; nonchè  ridurre del 10% il  canone di concessione o locazione  per tutti i contratti che scadranno dopo il 2020 o che, comunque, avendo scadenza nel 2020 possono essere oggetto di rinnovo sulla base di disposizioni legislative o contrattuali.
Per i concessionari dei parcheggi delle frazioni di Vada, Rosignano Solvay e Castiglioncello si è già proceduto ad un apposito riequilibrio del piano economico finanziario; le concessioni degli impianti sportivi comunali saranno invece oggetto di una approfondita valutazione con un separato atto già in studio dai tecnici del Comune.
A sostegno delle imprese titolari di concessioni demaniali marittime che quest’anno non sono in grado di riavviare l’attività a causa delle limitazioni e dalle varie misure inerenti il contenimento del Covid-19, è stato deliberato di non procedere ai sensi dell’art. 47 del Codice della Navigazione in merito alla decadenza della concessione.
«
Per aiutare le attività economiche del territorio che hanno subito dei disagi in seguito all’emergenza sanitaria legata al Covid-19 – dichiara Alice Prinetti, assessore alle attività produttive e al patrimonio – abbiamo deciso di intervenire con queste misure di sostegno destinate ai soggetti locatari o concessionari di immobili di proprietà dell’ente e titolari di concessioni demaniali. Si tratta di una ulteriore misura che va ad aggiungersi a quelle messe in campo fino ad oggi destinate all’economia del territorio». 

Lascia un commento