Comune di Rosignano, approvato il bilancio preventivo 2021-2023. Le voci principali sono welfare, scuola, sostegno al mondo del lavoro e delle imprese e cultura

Durante la seduta del 16 marzo 2021 del Consiglio Comunaleè stato approvato, con 15 voti favorevoli e 7 contrari, il bilancio preventivo 2021-2023 del Comune di Rosignano Marittimo.
Welfare, scuola, sostegno al mondo del lavoro e delle imprese e cultura sono le principali voci del bilancio approvato. Con questa manovra, l’Amministrazione vuole mantenere invariate per l’anno 2021 la pressione fiscale e le tariffe dei servizi a domanda individuale, grazie ad interventi mirati alla lotta all’evasione e alla contrazione delle spese di gestione dell’ente. Vengono potenziati i servizi welfare che tendono a migliorare le condizioni dei soggetti più fragili e le situazioni di marginalità, garantendo interventi per la solidarietà alimentare e contributi straordinari per i canoni d’affitto, per i quali verrà utilizzato anche il “Fondo europeo di solidarietà per il sociale” per un valore di 130mila euro. Altri 160mila euro saranno impiegati per far fronte all’emergenza abitativa, mentre 478mila euro verranno spesi per l’assistenza alle persone con disabilità nelle scuole. Ed è proprio sull’istruzione che è stato previsto un impegno consistente. Per il servizio di refezione scolastica, infatti, sono stati stanziati oltre 2milioni di euro e altri 792mila per il servizio trasporti.
Inoltre, partirà quest’anno la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici del territorio e da questo punto di vista l’impegno del Comune è realizzare una sorta di “scuola volano”, adibita ad ospitare a rotazione gli alunni delle scuole in cui verranno realizzati di volta in volta gli interventi.
“La volontà dell’Amministrazione somunale – spiega l’assessore Ilaria Ribechini – è quella di realizzare le linee di mandato del Sindaco, mantenendo e potenziando i servizi educativi e sociali. L’attenzione per l’edilizia scolastica per questa amministrazione è una delle priorità, puntare sull’edilizia scolastica vuol dire guardare al futuro del nostro territorio, ai nostri ragazzi che purtroppo hanno subito in maniera importante le conseguenze della pandemia. Con l’emergenza sanitaria ancora in corso come amministrazione siamo comunque pronti ad intervenire sul bilancio per le necessità che si presenteranno nei prossimi mesi, come abbiamo già fatto nel corso dell’anno 2020”.

Lascia un commento