Comune di Livorno, dal 20 maggio in vigore le nuove tariffe dei parcheggi che uniformano i costi in tutta la città tagliando quelle decise dall’Amministrazione Nogarin

Focus, Livorno
Tariffe dei parcheggi, si cambia, con significativi tagli dei costi in alcune zone. Da mercoledì 20 maggio 2020, a Livorno vengono uniformati i costi in tutti i parcheggi della città, tagliando le tariffe adottate dall’Amministrazione Nogarin in alcune zone, e facendole corrispondere a quelle della precedente convenzione (risalente all’Amministrazione Cosimi ).

Lo hanno annunciato il sindaco di Livorno Luca Salvetti e l’assessora Giovanna Cepparello  a Palazzo Comunale, presentando la delibera approvata venerdì 15 maggio i dalla Giunta che sancisce il nuovo accordo raggiunto dal Comune di Livorno con la società Tirrenica.

“Da mercoledì le tariffe dei parcheggi a Livorno cambieranno – ha spiegato il sindaco Luca Salvetti – con un notevole abbattimento dei costi per i cittadini. L’Amministrazione comunale ha mantenuto le promesse fatte e dopo un lungo lavoro di contrattazione con Tirrenica Mobilità, impostato sin dall’inizio del mandato, siamo riusciti a ottenere un importante risultato a vantaggio delle tasche dei cittadini livornesi. In molti usano la macchina per recarsi al lavoro o a fare spese e non possiamo e vogliamo, come Amministrazione, chiudere la città alle macchine, anche per sostenere il commercio in centro, che versa in una situazione difficile. Però, seguendo le nostre linee di mandato, e anche alla luce dell’esperienza vissuta nella Fase 2 della pandemia, abbiamo intenzione di favorire un nuovo modo di fruire la città, incentivando la mobilità sostenibile. E’ notizia di venerdì che la Regione Toscana ha deciso di stanziare 1 milione 500 mila euro per la mobilità sostenibile e il Comune di Livorno sarà tra i soggetti che impiegheranno il finanziamento regionale per la costruzione di piste ciclabili in città.”.

“In tutta la città,le tariffe dei parcheggi saranno più eque, oltretutto più adatte alla situazione di crisi in cui versa la città dopo l’emergenza Covid-19” ha dichiarato Giovanna Cepparello sottolineando che il provvedimento rappresenta un importante step, dopo che la Giunta, appena insediata, aveva deciso di bloccare l’attivazione di nuovi stalli blu. “I costi dei parcheggi erano troppo alti, insostenibili in alcune zone, e così abbiamo ottenuto l’abbassamento delle tariffe. Tra le novità: la possibilità del frazionamento della prima ora in tutti i parcheggi al costo di 0,50 centesimi per la prima mezz’ora (in alcune zone era obbligatorio pagare l’ora intera al costo di 1 euro e 50 anche se si sostava per mezz’ora”.

Ecco alcuni esempi di quanto si pagava e di quanto si pagherà da mercoledì 20 maggio 2020:

ZONA K

Via Roma dalla PAM (altezza via del Bosco) all’Attias

per 2 ore si spendevano 4.50 euro, ora si pagherà 2.50

ZONA R

Via Roma vecchia fino alla PAM (altezza via del Bosco)

Per 3 ore si spendevano 8 euro, se ne spenderanno 3

ZONA K

Piazza San Pietro e Paolo

Per 3 ore si pagavano 8 euro, ora si passa a 4.50

VIALE ITALIA

In estate erano 5 euro al giorno, ora 4.50

In inverno si passa da 4 euro al giorno a 3.50

Da precisare che gli stalli blu saranno a pagamento già da lunedì 18 (ma con le vecchie tariffe, mentre le nuove scatteranno come detto da mercoledì).

“Per andare incontro comunque ai cittadini in questa fase di emergenza – ha detto Giovanna Cepparello – da lunedì 18 maggio al primo settembre sarà gratuito per tutti il parcheggio di via del Corona, circa 120 posti auto. Inoltre nelle prossime settimane saranno cancellati gli stalli blu all’interno delle Ztl e valuteremo come proteggere le Zone a Traffico Limitato”.

L’assessore Cepparello precisa con le vecchie tariffe la prima ora era frazionabile solo con la app, mentre ora, per gli stalli blu istituiti da amministrazione precedente, la prima ora sarà frazionabile anche pagando al parcometro.

Lascia un commento