Il compleanno di Livorno: 1606 / 2018. Messa in Duomo e rievocazione storica. Appuntamento il 18 marzo

Livorno

Si celebrerà domenica 18 marzo 2018 il Compleanno di Livorno, ovvero l’anniversario dell’elevazione di Livorno a Città avvenuta il 19 marzo del 1606. Promossa dall’associazione culturale “La Livornina” insieme al Comune di Livorno, la cerimonia si svolgerà in Duomo alle ore 10.30 con la celebrazione della Messa officiata dal Rettore della Cattedrale, monsignor Mollica. Al termine, come da tradizione si svolgerà alla presenza del sindaco Filippo Nogarin, la rievocazione storica dell’evento.

Nel febbraio 1606 in occasione della consacrazione della chiesa di San Francesco (Duomo) a chiesa Maggiore, il Borromei commissionò al pittore Giandomenico Cresti detto il “Passignano” il dipinto dell”Assunta” visibile sul soffitto a intaglio dorato della cattedrale, lo fece realizzare a proprie spese, certo per ingraziarsi il plauso del Granduca e del popolo di Livorno. Quindi il 19 marzo 1606, festa di San Giuseppe, Patrono della Toscana (fino al 1947, poi Madonna di Montenero), Ferdinando fece a Livorno l’onore di questo evento nella più importante festa religiosa del Granducato. Il granduca giunse in città con il suo seguito nella mattinata, alle 11 la funzione religiosa nella chiesina di San Francesco in Fortezza Vecchia, al termine della quale, alla presenza del Consiglio degli anziani: Ceseri Bisconti – Antonio della Sella – Giovanni Vinciguerra – Matteo Buonadè, chiamò a se il Borromei, per l’occasione vestito di un “lucco” di damascato nero, il quale si inginocchiò e ricevette sulla spalla sinistra la stola o striscia di velluto rosso con guarnizioni di pelliccia bianca, comunemente conosciuta come il “Capperuccio”. Al momento della consegna Ferdinando pronunciò: “Questo sarà il segno d’onore che da oggi e per il futuro, porteranno i Gonfalonieri della città”. Il Borromei divenne primo gonfaloniere togato e Livorno fu elevata al rango di città.

Lascia un commento