SHAKESPEARE 90 minuti 2

Come raccontare le opere di Shakespeare in 90 minuti? A Lorenzana ci provano Checcacci, Andrioli e Degl’Innocenti. E a Livorno (Castellaccio) c’è “Pósidos” di e con Pierpaolo Piludu

Livorno, Pisa, Teatro e Danza

UNA SFIDA IN 90 MINUTI

Una sfida teatrale ai limiti dell’incredibile: come condensare l’opera omnia di Shakespeare (ben 37 opere) in 90 minuti? Come raccontare Amleto in 43 secondi? Lo si può scoprire nello spettacolo comico “Le opere complete di William Shakespeare”, in programma sabato 20 luglio 2019 alle 21,30 nella Piazza della Chiesa a Lorenzana (Pisa).  Di Adam Long, Daniel Singer e Jesse Winfield. Interpretato e diretto da Fabrizio Checcacci, Roberto Andrioli, Lorenzo Degl’innocenti. All’interno del festival teatral – gastronomico “Utopia del Buongusto”. 

Alle 20,00 cena all’Osteria I vecchi Sapori. Informazioni e prenotazioni al 3280625881-3203667354. Programma completo su www.guasconeteatro.it. Da non perdere la bellissima piazza della chiesa e la straordinaria vista sulla campagna toscana. 

La “Shakespeare Bignami Company”, la fantomatica compagnia di guitti incaricata di mettere in scena questa follia, composta, da Fabrizio Checcacci, Roberto Andrioli e Lorenzo Degl’Innocenti (in rigoroso ordine di età), che dopo tanti anni di amicizia si sono ritrovati e hanno deciso di unire le loro esperienze nel campo della prosa, della musica e della Commedia dell’Arte. E, tanto per cominciare con una cosina da poco, di darsi al Bardo.

Dopo aver debuttato nel 1987 al Fringe Festival di Edimburgo, questa originalissima commedia è stata replicata per ben nove anni con crescente successo al Criterion Theatre di Londra, fino a diventare uno degli spettacoli più conosciuti al mondo. Parodia di tutte le opere del Bardo, eseguita in forma comicamente abbreviata da tre attori che usano le più svariate tecniche interpretative, fare tutto Shakespeare in 90 minuti produce uno spettacolo veloce, spiritoso, fisico, pieno di risate per gli amanti e, soprattutto, per gli odiatori di Shakespeare. È una sfida teatrale, un’immersione leggera e stravagante nel mondo shakespeariano, un omaggio divertito e divertente al grande drammaturgo.

“PÓSIDOS” AL CASTELLACCIO

Prosa per festival teatral – gastronomico “Utopia del Buongusto”. Sabato 20 luglio 2019 (ore 21.30) al B&B Arpaderba al  Castellaccio a  Livorno va in scena Cada die Teatro che presenta “Pósidos”. Di e con Pierpaolo Piludu. Regia di Giancarlo Biffi.

Poseidos-4-1024×681

Pósidos, “tesori”, è frutto di una ricerca sulle modalità del raccontare degli anziani narratori e narratrici di Scano Montiferro, un paese della Sardegna centro occidentale. Le storie di Pósidos parlano di santi, di banditi, ci portano indietro in un tempo, neanche troppo lontano, quando era ancora frequente che i morti, sas animas, comparissero ai vivi, quando il Montiferru era un’unica grande foresta, prima che arrivassero le squadre di tagliaboschi mandate da Cavour. Piludu accompagna gli spettatori nel mondo magico di quei contos antigos che sino a qualche decennio fa venivano raccontati ovunque in Sardegna. Cada Die Teatro di Cagliari è una delle più importanti compagnie storiche sarde ospite per la prima volta ad Utopia del Buongusto.

Alle 20,00 cena presso: Ristorante Pizzeria Max, Trattoria Da Orestina, Ghinè e Cambrì dove è possibile scegliere anche la cena dello chef a € 20,00. Informazioni e prenotazioni 3280625881 – 3203667354. Da non perdere la romantica vista notturna da una terrazza che domina tutto il Tirreno ed il cielo stellato. 

 

Lascia un commento