Chitarre & friends Versilia, sabato 22 e domenica 23 maggio festival e concorso per i giovani talenti musicali. Appuntamento a Seravezza

Seravezza capitale della chitarra sabato 22 e domenica 23 maggio 2021 con la prima edizione di “Chitarre & friends Versilia”, festival e concorso per giovani talenti musicali. L’evento è organizzato dall’Associazione musicale Diafonia – Pietrasanta con la collaborazione della Fondazione Terre Medicee e il patrocinio del Comune di Seravezza. La sede sarà quella del teatro delle Scuderie Granducali, con un’appendice nella vicina Fondazione Arkad.

«La manifestazione riapre la nostra città alla musica dopo un anno di difficile pandemia che ci ha obbligato a sospendere molte iniziative», commenta il sindaco Riccardo Tarabella, soddisfatto della nuova collaborazione in ambito musicale. «I riflettori delle Scuderie Granducali tornano a riaccendersi grazie a questo originale festival e con uno strumento tanto bello da vedere quanto piacevole da ascoltare, amatissimo anche dai giovani. Ringrazio gli organizzatori per aver portato la manifestazione a Seravezza ed auguro al festival di cogliere il successo che merita».

Con la direzione artistica del maestro Luca Pieruccioni, “Chitarre & friends Versilia” offre una serie di interessanti appuntamenti rivolti agli appassionati della chitarra e, più in generale, agli amanti della buona musica. Al centro del programma la prima edizione del concorso per giovani chitarristi. I finalisti sono 24, tutti di età compresa fra gli undici e i ventidue anni, provenienti da varie regioni d’Italia e iscritti a scuole a indirizzo musicale o seguiti da insegnanti privati. Per l’intera giornata di sabato affronteranno la prova finale del concorso che porterà i migliori alla cerimonia di premiazione e al concerto di chiusura del concorso (dalle ore 21:00). Domenica mattina alle 11:00 concerto di alcuni allievi del Conservatorio di La Spezia e della Scuola di Musica di Fiesole. Sempre domenica mattina, ma alla Fondazione Arkad (ore 9:30-11:00), masterclass del maestro Adriano Sebastiani su “La chitarra colta: tecnica e interpretazione”. Nel pomeriggio, dalle 15:30, sul palcoscenico delle Scuderie Granducali si esibiranno i musicisti Michelangelo Tozzi, Adriano Sebastiani, Vincenzo Bramanti e Piero Frassi, Roberto Magri e alle 21:00 The Spaghettigrass Band. Per tutta la durata del festival nel foyer del teatro si potranno ammirare le creazioni dei maestri liutai Paolo Coriani di Modena, Gioachino Giussani di Anghiari, Antonio Masiello di Gaeta, Fabio Ragghianti di Pietrasanta e Andrea Tacchi di Firenze e della liuteria sociale “La Breva” di Traona (So).

L’ingresso alle Scuderie Granducali sarà libero, nei limiti della capienza consentita e nel rispetto delle vigenti norme sanitarie. Per maggiori informazioni si possono chiamare i numeri 328 4578754 o 349 3840885 o visitare la pagina Facebook “Diafonia – Pietrasanta”.

«Il Festival è una scommessa vinta», dichiara Maurizio Castagnini, presidente di Diafonia. «Diversi mesi fa abbiamo messo in cantiere il progetto, più di recente abbiamo a lungo riflettuto sulla scelta di rinviare o confermare le date. Abbiamo scommesso e, con la preziosa e fiduciosa collaborazione della Fondazione Terre Medicee e del Comune di Seravezza, eccoci qua, con un programma ricco e variegato, tanti giovani talenti, eccellenti professionisti sul palco e la presenza di alcune importanti liuterie con le loro preziose creazioni. La chitarra è uno strumento popolare e aggregante, può anche rivestire ruoli primari nella musica colta e sofisticata, è connubio di stili, di epoche, di tecniche costruttive diverse. Il Festival, con gli eventi che ne compongono il programma, vuole disv

Lascia un commento