Chitarra classica: tre masterclass, una conferenza e i concerti di Alex Garrobé con gli allievi del Conservatorio Boccherini di Lucca. al 9 all’11 maggio all’Auditorium del Suffragio

Tre intense giornate a Lucca ricche di eventi per gli amanti della chitarra classica. Da lunedì 9 a mercoledì 11 maggio 2022, infatti, torna al “Boccherini” il Guitar Festival, organizzato dal dipartimento di Chitarra del conservatorio lucchese. 

Alex Garrobé

Tre masterclass con altrettanti docenti di caratura internazionale (il finlandese Otto Tolonen, l’uruguaiano Ricardo Barcelò e lo spagnolo Alex Garrobé), una conferenza dedicata al rapporto tra Andrés Segovia e Mario Castelnuovo-Tedesco, il cineforum e i concerti con il chitarrista Alex Garrobé e gli allievi del dipartimento guidato dal M° GianPaolo Bandini.

Andrés Segovia

Si parte lunedì alle 17, con l’incontro dal titolo “Mario Castelnuovo-Tedesco e Andrés Segovia”, che avrà due relatori di eccezione: Diana Castelnuovo-Tedesco, la nipote del celebre compositore, e il musicologo e chitarrista classico Marco Surace. Alle 21, il concerto con Garrobé, tra i più apprezzati chitarristi sulla scena internazionale. In programma musiche di Castelnuovo-Tedesco, Manen, Sor, Sainz de la Maza. 

Martedì 10 maggio, alle 18, appuntamento con il cineforum, come sempre un importante momento per approfondire il mondo segoviano attraverso la proiezione di esibizioni, masterclass, interviste del grande maestro andaluso. Alle 21sarà la volta dell’ottava Maratona dedicata a Segovia, con gli allievi del “Boccherini” impegnati nell’esecuzione del repertorio di quello che è considerato unanimemente il più grande chitarrista del Novecento. 

La tre-giorni dedicata alla chitarra di chiuderà mercoledì 11, alle 21, con la nona Maratona, dedicata alle musiche di Frazzi, Cassadò, Gagnebin, Haug, Desderi, Milhaud sulle quali si concentrò l’attenzione di Segovia negli anni Cinquanta del secolo scorso.

Tutti gli appuntamenti si terranno all’Auditorium del Suffragio. Gli eventi sono a ingresso libero e gratuito, ma è richiesta la prenotazione. Per maggiori informazioni: www.boccherini.it.

Lascia un commento