CHIARA BONI LA Petite Robe_FW 19-20 (46)

Chiara Boni La Petite Robe: una collezione (per l’inverno che verrà) che omaggia la tradizione sartoriale europea e al jersey stretch abbina velluto e taffetà

Moda e Artigianato

Un’eleganza femminile e senza tempo. Una raffinatezza autentica radicata nella più genuina celebrazione di una bellezza pura e assoluta. Per la stagione Autunno/Inverno 2019, Chiara Boni La Petite Robe – come si è visto recentemente sulla passerella di New York – rinfresca il suo stile moderno, dinamico e pratico, attraverso un’attitudine regale e assolutamente chic. Imbarcandosi in un immaginario viaggio attraverso l’Europa, la designer reinterpreta la sofisticata estetica del vecchio continente, che riecheggia nella preziosità dei tessuti e nella ricchezza degli elementi decorativi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il tessuto in jersey stretch che caratterizza il marchio e che garantisce vestibilità impeccabile e
comfort assoluto, è abbinato a nuovi materiali, tra cui un morbido velluto che dona un tocco
speciale agli intriganti abiti e completi. Il velluto è accostato anche al taffetà nei sontuosi maxi
abiti arricchiti da delicati fiocchi, mentre viene trattato con tecniche tipiche del mondo della
corsetteria nei modelli più sensuali che rivelano seducenti trasparenze.

Un omaggio alla tradizione sartoriale europea, classiche fantasie di inspirazione tailoring, tra cui
spigati e quadri, donano un feel maschile alle tute con tasche applicate, completi e abitini, tutti
definiti da una classicità rivista attraverso un filtro urbano e funzionale.

A bilanciare il mood militare degli abiti stampati con alamari floccati, broccati dorati con effetto tridimensionale svelano lo spirito naturalmente femminile del marchio, mentre la sua vena arti-
stica è sottolineata da un pattern metallico in stile wallpaper. Un effetto scultoreo è ottenuto non solo tramite le nuove baschine che arricchiscono gli abiti e le gonne, ma anche con gli ampi cappotti dalle geometrie architettoniche decorate con pattern floreali grafici. Questi ultimi sono indossati con i modelli più asciutti, tra cui l’ampia gamma di pantaloni disegnati per esaltare le forme femminili con tagli impeccabili e strategici dettagli ergonomici.

Mentre spalle importanti e maniche ampie continuano a rubare la scena, Chiara Boni La Petite
Robe introduce per la prima volta una proposta di maglieria, che include cappottini e maglie a
girocollo accoppiate con l’iconico jersey stretch. Il senso di lusso prezioso e sofisticato che domina la collezione è esaltato dalla palette di colore,
focalizzata su intense tonalità di nero, rossi profondi e sfumature di verde, tutti illuminati da
scintillanti accenti di oro.

Sulle prime file del fashion show tra le altre, Paola Turani, Leonie Hanne, Sofia Resing, Caroline Vreeland, Devon Windsor, Julia Restoin Roitfeld, Nichole Galicia.

Lascia un commento