Centro di educazione ambientale di Lacona: il 5 agosto (ore 19) cerimonia di intitolazione a Raffaello Foresi, “ingegno multiforme elbano” nel bicentenario della nascita

Focus, Livorno

Si terrà il 5 agosto 2020 alle ore 19,00 la cerimonia di intitolazione a Raffaello Foresi del Centro di educazione ambientale di Lacona. L’iniziativa rientra negli eventi del bicentenario della nascita di questa importante figura ottocentesca, “ingegno multiforme elbano” intellettuale animatore dei salotti culturali fiorentini, appassionato geologo e paletnologo, uomo di cultura, politico e giornalista. Interverranno alla cerimonia  Giampiero Sammuri, presidente del Parco nazionale Arcipelago Toscano, Walter Montagna sindaco di Capoliveri, Angelo Zini sindaco di Portoferraio,  la dottoressa Ilaria Monti, storica, e il professore Luca Maria Foresi, geologo.

  • Raffaello Foresi nasce a Portoferraio nel 1820. Trascorre la giovinezza fra Portoferraio e Lacona con la famiglia. Il nome di Raffaello Foresi è legato indissolubilmente alla storia ed al territorio elbano, a lui è intitolato l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore di Portoferraio, a lui è attribuita la scoperta dell’età della pietra nell’Arcipelago Toscano, a lui si deve la formazione di una raccolta di minerali e reperti archeologici. Molti sono stati inoltre i suoi contributi in campo storico, archeologico, pittorico e musicale.

Raffaello Foresi lascia un vero patrimonio di conoscenze e di reperti, ma anche la testimonianza di una vita appassionata dedicata alla libertà, alla scienza, alla conoscenza e alla divulgazione. Per questa ragione gli è stato dedicato il Centro di Educazione Ambientale di Lacona; località dove ha trascorso parte della sua vita, ha trovato rifugio nel 1849 e dove, a poche centinaia di metri da qui, ha scoperto l’età della pietra elbana. Intitolare a Foresi  il Centro del Parco è stata una scelta naturale: l’intera sua vita è un esempio di ricerca e di passione per la conoscenza, una passione che il Centro di Educazione Ambientale di Lacona vuole contribuire a promuovere nella comunità locale e nei visitatori del Parco lasciandone testimonianza alle nuove generazioni. Il CEA sarà dotato di  nuovi pannelli dedicati allo studioso con materiali informativi sulla vita, sul pensiero e su quanto è stato scritto su di lui, tradotti anche in inglese.

Lascia un commento