CENONE DI SAN SILVESTRO. Ecco il risotto alla bollicina italiana ed erbe fini “firmato” dallo chef Emanuele Vallini

In cantina e in cucina, Livorno

Secondo appuntamento, in vista del cenone di San Silvestro, con lo chef Emanuele Vallini della Carabaccia di Bibbona. Che dopo i ricciarelli, suggerisce di inserire nel menu un risotto alla bollicina italiana ed erbe fini. Vediamolo.

Risotto alla bollicina italiana ed erbe fini
Dosi per 6 persone

Gr 400 riso carnaroli
1 lt.  brodo vegetale
100 gr parmigiano reggiano
2 rametti timo
2 rametti maggiorana
4 foglie salvia
1 rametto rosmarino
30 gr burro
3 bicchieri di prosecco
Sale q/b

In una pentola antiaderente stretta e a bordi alti tostare il riso. Aggiungere il brodo caldo e far cuocere a fuoco moderato per 10 minuti. Il riso deve risultare ancora al dente. Su di un tagliare tritare le erbette (il timo, la salvia,  la maggiorana,il rosmarino) con la lama di un coltello molto affilato, quindi inserirle nel riso togliendo la pentola dal fuoco. Aggiungere la noce di burro e sempre fuori dal fuoco, mantecare energeticamente con un mestolo di legno. Versare solo adesso 2/3 bicchieri di prosecco nel risotto, il formaggio e impiattare. Se si percepisce ancora la bollicina nel cucchiaio, vuol dire che abbiamo ottenuto un super risotto. Buon anno!!!

Lascia un commento