Celebrati a Venezia i 60 anni della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini”. E i 168 allievi di tre corsi hanno giurato davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Sabato 7 maggio 2022, in Piazza San Marco, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro della Difesa, del capo di Stato Maggiore della Difesa e della Marina Militare e di autorità civili, militari e religiose, è stato celebrato il 60° anniversario dell’istituzione della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini” e contestualmente 168 Allievi dell’Istituto, appartenenti ai corsi “Astraios”, “Centaurus” e “Meithras”, hanno giurato fedeltà alla Patria. L’atto solenne, avvenuto al cospetto della Bandiera dell’Istituto e suggellato con la tradizionale formula del giuramento pronunciata dal comandante della Scuola, ha sancito l’ingresso a pieno titolo degli Allievi nella grande famiglia della Marina Militare.

Nel corso del suo intervento, il Ministro della Difesa onorevole Lorenzo Guerini rivolgendosi agli Allievi schierati ha dichiarato “per voi è un privilegio affrontare il percorso formativo in questa città, simbolo della marineria italiana, il cui bagaglio culturale ed esperienziale certamente completerà la vostra percezione del mare, e vi aiuterà ad assimilare quei valori fondamentali necessari ad operare in qualsiasi contesto lavorativo” proseguendo poi “la Scuola Navale Militare Francesco Morosini è riuscita a superare l’ardua prova di una realtà sempre mutevole. Negli anni sono stati forgiati donne e uomini di mare di successo, approdati a seconda delle scelte ai vertici della vita militare o di quella civile” e concludendo “ragazze e ragazzi, la vostra Scuola porta il nome di un grande uomo di mare: siatene fieri, siatene all’altezza. Abbiate sempre rispetto del bianco e del blu che indossate: sono colori d’avventura, di capacità, di dignità, di fatica, di abnegazione. Sono i colori della Marina Militare italiana”.

La Scuola Navale Militare Morosini oltre all’educazione rivolta al sapere e alla cultura, prepara i giovani all’età adulta puntando alla formazione di cittadini modello, moralmente integri, animati dai valori di lealtà, del rispetto altrui, dallo spirito di equipaggio nonché dall’amore per il Paese e per il mare” così il capo di Stato Maggiore della Marina Militare ammiraglio di squadra Enrico Credendino che ha concluso il suo intervento dicendo “Voi Allievi avete fatto una scelta sana e da protagonisti. Voi siete il futuro, agite sempre in modo virtuoso e siate ambasciatori nella società, del vostro entusiasmo per la vita e della passione per il mare”.

Insieme ai giurandi (72 donne e 96 uomini), era schierata in Piazza San Marco una cospicua rappresentanza di ex Allievi, appartenenti ai 57 Corsi precedenti, le rappresentanze degli Allievi degli altri Istituti di Formazione della Marina Militare, la Banda Musicale della Marina Militare e la Compagnia d’Onore della Brigata Marina San Marco. Ad impreziosire l’evento, nel bacino antistante Piazza San Marco il cacciatorpediniere Luigi Durand de la Penne.

Lascia un commento