Cecina, il Comune fa da tramite con l’Agenzia nazionale dei beni confiscati per mettere in sicurezza un edificio pericolante situato sull’Aurelia al Cedrino

Livorno

Si stanno svolgendo in questi giorni, da parte della ditta Laurenza, i lavori per mettere in sicurezza un edificio pericolante e in stato di degrado lungo via Aurelia Sud, zona Cedrino.

A inoltrare le segnalazioni e a chiedere di metterlo in sicurezza al Comune di Cecina, nelle scorse settimane, sono stati alcuni cittadini che vivono nel quartiere dato che si tratta di un “bene confiscato” seguito adesso dall’Agenzia nazionale dei beni confiscati che pagherà quindi il costo totale dell’intervento.

“La confisca dell’immobile – spiega il consigliere comunale Domenico Di Pietro con delega alla promozione della cooperazione territoriale ed internazionale – è diventata definitiva solo da pochi mesi. Nonostante le tante difficoltà che si presentano in percorsi giudiziari come questo, come Comune ci siamo da subito attivati e, grazie al lavoro fondamentale della Polizia Municipale, abbiamo avuto il nulla osta dall’Agenzia nazionale dei beni confiscati per richiedere dei preventivi a ditte specializzate e dare poi il via ai lavori di risanamento e messa in sicurezza. In breve tempo siamo riusciti a far partire l’intervento, così come ci hanno chiesto i cittadini che vivono in zona Cedrino, che si concluderanno in un paio di giorni”.

Lascia un commento