Cecina, anche la Compagnia Carabinieri è stata dotata di un defibrillatore mobile dovuto dal dottor Monducci che ha fatto anche altre donazioni per il progetto “Cecina Cuore”

Livorno

Dopo Polizia Municipale e Polizia di Stato ora anche la Compagnia dei Carabinieri di Cecina è stata dotata di un defibrillatore mobile. A donarlo il dottor Marco Monducci, medico odontoiatra che negli anni ha fatto anche altre donazioni al progetto “Cecina Cuore”.

Presenti alla consegna, oltre al medico e al comandante della Compagnia dei Carabinieri Christian Bottacci, la referente del progetto “Cecina Cuore” Meris Pacchini, gli assessori Lucia Valori e Danilo Zuccherelli, il consigliere comunale con delega allo sport Mauro Niccolini, il formatore nazionale di manovre di rianimazione Andrea Santini e dipendenti della Polizia Municipale. 

“La maggior parte degli agenti – ha spiegato Meris Pacchini – sono già addestrati all’utilizzo del defibrillatore. E’ infatti veramente importante dotare tutte le Forze dell’Ordine di uno strumento salvavita dal momento che vivono il territorio h24 e che quindi, in caso di necessità, possono intervenire immediatamente coordinandosi con la centrale del 118”.

“Siamo orgogliosi – ha aggiunto – di essere uno dei primi Comuni italiani ad aver dotato le auto delle forze dell’ordine dei Dae. Prossimamente lo consegneremo anche alla Guardia di Finanza”.

Lascia un commento