C’È DA SALVARE / 2. Il Comune di Livorno dà il via (con 180mila euro) al progetto di rifacimento di un tetto nel complesso delle Terme del Corallo. Una struttura dei primi del ‘900 fortemente degradata e da recuperare

Focus, Livorno

La Giunta Municipale nella sua ultima seduta ha approvato il progetto definitivo per il rifacimento della copertura degli ex alloggi delle Terme del Corallo, le famose Acque della Salute che all’inizio del Novecento (la costruzione delle strutture termali risale al 1903) fecero di Livorno la “Montecatini al mare”. Ammonta a 180mila euro la cifra impegnata per i lavori che consentiranno di mettere in sicurezza nello specifico la parte del tetto dell’edificio collocato sulla sinistra del complesso termale, un tempo adibito ad ambulatori ed alloggi di servizio (nella foto sopra il titolo particolare dell’edificio principale delle Terme).

I lavori prevedono lo smontaggio completo del tetto e la ricostruzione di una nuova copertura a tegole con sostituzione di docce, discendenti e converse. Saranno realizzati anche nuovi controsoffitti coibentati. L’intervento, che rientra nel programma triennale dei lavori pubblici 2018-2019, è finalizzato alla manutenzione straordinaria dell’importante edificio della Terme del Corallo, l’antico stabilimento termale delle “Acque della Salute”, nei pressi della stazione ferroviaria. Il grande complesso monumentale viene infatti costantemente monitorato per preservarne la bellezza architettonica che lo contraddistingue.

“La nostra attenzione sulle Terme è sempre costante – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Alessandro Aurigi – e in attesa di aggiornamenti sui fondi del bando Periferie vogliamo comunque proseguire nel percorso di recupero e conservazione della struttura per una sua progressiva fruizione”

Lascia un commento