Campiglia Marittima: il 9 maggio è la Giornata dell’Europa e il Palazzo Comunale si illumina di blu

Il 9 maggio 1950 è considerato, a seguito della “Dichiarazione Schuman”, il giorno di nascita dell’Unione Europea. Il Consiglio regionale della Toscana, su iniziativa della Commissione Politiche Europee e Relazioni internazionali, ha istituito per legge la celebrazione in Toscana della Festa dell’Europa e tra le iniziative di quest’anno si propone ai Comuni di illuminare un palazzo pubblico o un monumento di blu, il colore della bandiera europea. Il Comune di Campiglia aderisce con convinzione alla proposta e illuminerà di blu una facciata del palazzo comunale di Campiglia Marittima, quella che affaccia su piazza Garibaldo Benifei l’8 e il 9 maggio 2022.

Un gesto simbolico ma un messaggio forte per dire che siamo e crediamo nell’Europa. Quest’anno questa giornata, questa festa, è la prima che si celebra senza il compianto presidente David Sassoli che ci lasciava prematuramente solo pochi mesi fa, e la Regione, nel solco di quello che è stato il suo messaggio intende sottolineare l’importanza di avere un’Europa sempre più unita, capace di lavorare incisivamente per la pace. “In molti lavorarono alla Dichiarazione Schuman – scrivono in una lettera di invito il presidente del consiglio regioale Antonio Mazzeo e il consigliere Francesco Gazzetti, presidente della Commissione Europa – tra questi Jean Monnet che nel 1943, quando faceva parte del Comitato Francese di Liberazione Nazionale dichiarava <non ci sarà pace in Europa se gli Stati verranno ricostruiti sula base della sovranità nazionale … Gli Stati europei sono troppo piccoli per garantire ai loro popoli la necessaria prosperità e lo sviluppo sociale. Le nazioni europee dovranno riunirsi in una federazione…>

Lascia un commento