Macchina più vecchia 1906

Campiglia, auto storiche (in gara anche un modello del 1906, il ricordo dell’aviatrice Amalia Earhart (una delle donne ritratte nella mostra Fiera!) e il premio “La manovella d’oro”

Livorno

Ricevere il premio “La manovella d’oro” da parte dell’Asi (Automotoclub storico italiano) è un onore e un onere per il Casm di Venturina Terme che ambisce a mantenere alta la qualità delle iniziative che organizza con particolare attenzione alla valorizzazione del territorio e naturalmente delle auto, tra cui diverse ultracentenarie, partecipanti.

DSC_0132

Anche quest’anno il Club concorre al Trofeo Marco Polo che ha previsto delle prove a cronometro. Nel primo weekend di aprile 2019 l’associazione venturinese ha incassato un nuovo successo e il plauso dell’Asi. Hanno infatti anticipato un positivo giudizio la delegata Valentina Severino e il caporedattore della Manovella, l’organo ufficiale di Asi, Nanni Cifarelli. La sindaca Rossana Soffritti intervenuta per le premiazioni al Calidario, ha ringraziato Giorgio Franchini per gli eventi curati con dedizione in questi anni che hanno valorizzato e creato occasione di crescita per il comune di Campiglia e per il territorio circostante. Il raduno ha toccato il centro di Riotorto, Venturina, Castagneto Carducci e Chiusdino con la sua abbazie di San Galgano e Montesiepi dove è conficcata la Spada nella roccia.

pilota più giovane auto moderne 500 1968

A Venturina Terme il sabato è stato dedicato alla presentazione delle auto, alla visita della Mostra “Fiera! Donne che hanno cambiato il mondo” e al ricordo di Amelia Earhart, aviatrice, che è una delle 54 donne ritratte. Nel corso della manifestazione sono stati consegnati al pilota più giovane delle auto storiche moderne, il ventenne Francesco Franchini su Fiat 500 del 1968, all’equipaggio più giovane delle auto storiche ultracentenarie Francesco Valle e Ilaria Cavicchia su un’Itala del 1916 provenienti da Sanremo.

DSC_0117

L’auto più vecchia è stata invece una Ford T del 1906 (sopra il titolo) con a bordo Pierino Vanni. Ospiti della manifestazione Luciano Olivieri past delegato Auatomotoclub storico italiano  esperto auto e raduni, Renzo Cardini del Club Balestrero di Lucca, Alessandro Squilloni del topolino Club di Firenze a sancire la collaborazione tra vari club condividendo biettivi e partecipazioni. 

Lascia un commento