Campagne sul corretto conferimento dei rifiuti, raccolta differenziata e recupero degli imballaggi: Aamps premiato (50mila euro) da Anci-Conai per la qualità dei progetti di comunicazione

Le azioni di comunicazione ambientale realizzate da Aamps nel 2020 per sensibilizzare i cittadini al corretto conferimento dei rifiuti, alla raccolta differenziata e al recupero degli imballaggi hanno fatto centro: il CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) le ha infatti riconosciute meritevoli di un contributo di 50mila € riconducibile al bando di comunicazione locale Anci-Conai che prevede l’erogazione di 500mila € complessivi a favore dei Comuni delle regioni Toscana, Marche, Lazio ed Umbria che realizzano campagne efficaci e di successo.
“L’impegno profuso dal Comune di Livorno sui temi ambientali con il progetto Circle, avviato in stretta collaborazione con Aamps – spiega Giovanna Cepparello, assessora all’Ambiente del Comune di Livorno – è stato di ampio respiro sia sul piano quantitativo che qualitativo. L’obiettivo primario di garantire e valorizzare un ampio numero di servizi è stato colto anche grazie alle campagne di comunicazione prodotte e al dialogo costante alimentato con tutta la cittadinanza. Per l’anno appena iniziato abbiamo già in programma ulteriori novità che riteniamo risulteranno ambientalmente virtuose e, al contempo, apprezzate dai cittadini come migliorie all’erogazione dei servizi”.
“L’obiettivo di incrementare ulteriormente le raccolte differenziate e ridurre la raccolta indifferenziata dei rifiuti – spiega Raphael Rossi, Amministratore Unico Aamps – passa necessariamente attraverso la collaborazione con i cittadini nella realizzazione delle tante attività. Questo premio è un riconoscimento importante che valorizza l’operato del nostro settore Comunicazione di cui voglio ringraziare il responsabile Andrea Valenti e i suoi collaboratori. Questo importante finanziamento  sarà impiegato proprio per comunicare ancora meglio con la cittadinanza valorizzando la consueta disponibilità a sostenerci nello svolgimento del nostro operato quotidiano”.

Lascia un commento