Camminata di quartiere: a Livorno Rossano Vittori fa da guida fra storie e personaggi del Pontino e di via Garibaldi

Livorno

Sabato 22 aprile 2017, dalle ore 10.30 alle ore 12, nell’ambito dell’iniziativa a cura di Sicurezza in Garibaldi “Camminata di Quartiere”, con il contributo di Regione Toscana, Comune di Livorno, Confesercenti, Arci e Centro commerciale naturale Antico Borgo Reale, lo scrittore, regista e poeta Rossano Vittori condurrà i partecipanti in un percorso di scoperta e riscoperta dei segreti del quartiere Pontino-Garibaldi, dove ogni tappa sarà legata ad una storia, un personaggio, un frammento di memoria, della nostra città attraverso i racconti del suo libro “Se vuoi te lo racconto” (Edizioni Erasmo – 2016). Prima della partenza della camminata, in piazza Garibaldi (ore 10), si svolgerà la performance “La porta aperta” a cura di Arci Solidarietà, con il contributo di Cesvot, il coordinamento artistico di Francesca Ricci e l’azione coreografica di Chelo Zoppi.

Il libro “Se vuoi te lo racconto” – Uomini e donne di semplice estrazione alle prese con la squallida quotidianità. quartiere2Nei racconti si parla anche di sport come ne “Il Campione” dove un ex campione di pugilato è costretto per necessità a tornare sul ring, ma incapace di rinunciare al suo orgoglio, o come ne “La partita” che vede un giovane calciatore impegnarsi al meglio nel gioco ma che cerca soprattutto lo sguardo di suo padre; sguardo che non ci sarà. Ma anche Italia-Germania in “Notte magica”, e poi le immagini in vari racconti delle gare remiere nei ‘fossi’ cittadini. Sono dei personaggi di questi racconti narrati con malinconica ironia, alcuni dei quali hanno a protagonista Sandro Ferroni, una sorta di Nick Adams della provincia livornese ritratta dagli anni Sessanta (coi suoi pregiudizi e lontano dalla retorica della famiglia e del boom economico) fino ai nostri giorni.
Rossano Vittori è nato a Livorno. Ha svolto attività di giornalista e critico cinematografico, realizzando alcuni volumi su Luigi Pirandello e Ettore Scola. Ha pubblicato libri di poesia, la sceneggiatura di “Tutto è nulla”, dedicata alla vicenda della morte di Michelangelo, e una serie di ritratti letterari (da Eisenstein a Joyce, da Kafka a Pavese e molti altri). Come autore e regista ha realizzato lavori televisivi, allestimenti teatrali, il cortometraggio “Il perfezionista” premiato al Festival Europacinema di Viareggio e la docu-fiction “Campioni livornesi”, prodotto dall’Associazione Nazionale Atleti Olimpici, Rai Teche e Job-Dv Livorno.

Lascia un commento