Brugnato 5Terre Outlet Village chiude temporaneamente dal 16 novembre a causa della pandemia. Sospeso il pagamento degli affitti dei negozi a fronte dell’impegno dei marchi a non licenziare

Moda e Artigianato

Gli store presenti all’interno di Brugnato 5Terre Outlet Village chiudono temporaneamente, a partire dal 16 novembre 2020 e fino a nuove comunicazioni. La decisione è stata presa di comune accordo tra proprietà dell’outlet village e brand partner presenti all’interno del Centro con i loro store, ed è diretta conseguenza delle nuove disposizioni del Governo in tema di emergenza sanitaria, che fanno ricadere la Liguria in zona arancione, con la conseguenza per il villaggio commerciale di non poter accogliere clienti provenienti da comuni diversi da quello di Brugnato, bacino decisamente insufficiente ad alimentare un villaggio commerciale di ampia dimensione.

Brugnato 5Terre Outlet Village con il provvedimento di chiusura fa proprie le raccomandazioni espresse dalle autorità di ridurre al minimo la circolazione delle persone, per salvaguardare la salute di clienti e lavoratori.

La proprietà dell’outlet village, facente capo alla San Mauro Spa,  in continuità con i provvedimenti presi durante la prima fase dell’epidemia, in occasione del precedente lockdown a fronte della chiusura temporanea dei negozi conferma la sospensione del pagamento dei canoni d’affitto degli spazi di vendita per tutta la durata dell’emergenza, sempre a fronte dell’impegno delle stesse a non effettuare licenziamenti nei confronti del personale impiegato al loro interno.

La chiusura rappresenta una decisione, sofferta ma necessaria, e soprattutto condivisa da tutti i nostri partner – dichiara Marina Acconci, amministratore di San Mauro Spa Anche in questa occasione non li abbiamo lasciati soli, ma abbiamo confermato i provvedimenti che avevamo preso nei mesi di marzo e aprile. Si tratta di misure utili ad affrontare insieme e in maniera collaborativa questo periodo complesso, e che hanno ancora come obiettivo principale la tutela dell’occupazione, la salvaguardia di tutto il capitale umano rappresentato dagli oltre 400 lavoratori che ogni giorno operano all’interno di Brugnato 5Terre Outlet Village. I provvedimenti presi ad aprile ci hanno permesso di ripartire negli scorsi mesi in maniera positiva con ottimi risultati, e con la conservazione dei posti di lavoro, traguardando cosi il primo degli obiettivi che ci eravamo posti. A ciò ha fatto seguito la crescita del Centro, con l’apertura di nuovi ed importanti brand, ed alla rinnovata fiducia che i nostri client ci hanno manifestato. Siamo convinti che il nostro sforzo, unito a quello dei nostri partner, ci permetterà, come nella prima occasione, di ripresentarci alla riapertura uniti, confido anche orgogliosi di avere attraversato una burrasca senza aver perso compagni di viaggio e pronti a riaccogliere i nostri clienti in tutta sicurezza”.

Lascia un commento