“Beyond the Sea” (oltre il mare) e “Giganti del mare”: musica e fotografia artistica. Due linguaggi per un progetto che diventa metafora del mondo e della vita. Gli scatti sono di Biancamaria Monticelli, al contrabbasso c’è Nino Pellegrini, la voce è di Federica Fiorentini. Alle Cicale Operose di Livorno il 27 agosto

Da non perdere, Livorno
“…Corpi di navi, carghi, natanti, senza più destinazioni o scopi, che hanno ormai
smarrito le mappe dei loro viaggi, con sestanti, bussole e astrolabi inceppati, corpi sgualciti da tempeste, giganti caduti vinti dall’oblio. Le loro carcasse macchiano le acque e la sabbia, nel silenzio e nel vento e nelle risacche. Relitti che si impongono come una parabola, totem e tabù della presenza umana.
Le navi di Biancamaria Monticelli, immobili e in disarmo, hanno perso il loro statuto di utopia cioè di non luogo, ma anche quello di eterotopia, di luogo-altro, di luogo senza luogo, separato dal normale contesto quotidiano, per ridefinirsi come cronotopo in cui spazio e tempo si implicano a vicenda. “Come se il Tempo si ispessisse e si incarnasse, divenendo artisticamente visibile, come se lo spazio si sensibilizzasse rispondendo ai movimenti del tempo” diceva Bakhtin”.
Così Maristella delle Cicale Operose ha introdotto, alla fine di luglio durante il vernissage, la mostra “Giganti del mare” visitabile presso il caffè letterario di corso Amedeo (zona Attias) sino all’11 settembre 2020. (Nella foto sopra il titolo: l’immagine simbolo della mostra fotografica di Biancamaria Monticelli).
E le navi spiaggiate in angoli lontani del mondo, così come alcuni fari (compreso quello di Livorno), mentre sussurrano racconti di mare, storie di uomini, di tempeste, di naufragi, di salvataggi, evocano anche musiche che si èersono fra acqua, cielo e orizzonte. Ed ecco allora, a fianco delle fotografie artistiche di Biancamaria Monticelli, fotografa livornese e viaggiatrice, librarsi nell’aria la musica jazz di Nino Pellegrini con il suo contrabbasso e la voce ammaliante di Federica Fiorentini. L’appuntamento con la mostra “Giganti del mare” e con il concerto “Beyond the Sea” – oltre il mare – è in agenda giovedì 27 agosto 2020 dalle ore 19.30 presso le Cicale Operose.
Federica e Nino: “Mare. Limpido e profondo come lo sguardo di un uomo sincero, cela infiniti misteri e buie verità riportate a riva e giunte fino ai nostri cuori attraverso le opere di artisti, filosofi o più semplicemente di uomini innamorati della vita”.
Il duo, composto dal noto esperto bassista Nino Pellegrini e dalla giovane artista di talento, Federica Fiorentini, mette a confronto due generazioni di musicisti che hanno in comune lo stesso spirito e lo stesso amore per il jazz in tutte le sue sfaccettature. Per l’occasione riuniscono una serie di testi, poesie, canzoni italiane e standard jazz nate e ispirate dal mare come grande metafora del mondo e della vita.
Il mare è, quindi, compreso in due linguaggi espressivi che si incontrano con il progetto musicale “Beyond the sea” e quello fotografico “Giganti del mare”.
  • Evento su prenotazione. Apericena e concerto: 15 euro. Consumazione obbligatoria. Per prenotare: 3472993159

Lascia un commento