weekend

Bellissimi e diversi: “Weekend” racconta al cinema la loro storia. Appuntamento allo Spazio Alfieri

Firenze

Per la rassegna “Segnalati dallacritica” (terza edizione), martedì 28 marzo 2017 alle ore 21.30 allo Spazio Alfieri di Firenze (via dell’Ulivo) appuntamento con “Weekend” che fa parte dei
sette film scelti fra i migliori dell’anno (i più inquieti e innovativi, spesso sacrificati dal mercato) tratti dalla più ampia lista votata dal “Sindacato nazionale critici cinematografici” (Sncci). Il ciclo dello Spazio Alfieri è organizzato in collaborazione con Quelli della Compagnia. Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Weekend
Introduce il film Claudia Porrello
Di Andrew Haig
Con Tom Cullen, Chris Nee Jonathan Race
Theodora / G.B, 2011, ’97 minuti

Un breve incontro, forse una nuova storia d’amore. Con calda sensibilità Andrew Haig segue le tribolazione di un giovane cacciatore di incontri (maschili), spesso buoni per una sola notte. Ma i sentimenti non sono prevedibili, la passione non sono controllabili, quella che sembrava solo un’avventura può diventare un’ipotesi da seguire o un dolce rimpianto. Distribuito con ritardo in Italia grazie a Teodora Film, la Commissione Nazionale Valutazione Film della CEI lo ha giudicato “sconsigliato, non utilizzabile e scabroso”, ma Weekend è tutto tranne questo. È, prima di ogni altra cosa, “un’onesta, intima e autentica storia d’amore”, come l’ha definita il regista: quella tra Russell (Tom Cullen) e Glen (Chris New), due ragazzi di Nottingham bellissimi nel loro essere diversi. Si conoscono una sera in un locale, decidono di passare la notte insieme e poi l’intero weekend, durante il quale cominceranno a piacersi sempre di più. Scoprirsi, per loro, almeno all’inizio, sarà meraviglioso: i baci, le carezze, il sesso in tutte le sue forme e le attenzioni sono tante e continue, così come le domande, necessarie per scoprire e per scoprirsi, per conoscere e condividere” (Huffington post).
Ingresso € 6,00 – info tel. 055 53 20 840 – www.spazioalfieri.it

Lascia un commento