Aspettando l’alba alla Fortezza di Mont’Alfonso dove alle 4.55 di Ferragosto suonerà il compositore e pianista Renzo Anzovino

Da non perdere, Lucca

Godersi il sorgere del sole sulle Alpi Apuane è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita. Se aggiungiamo la colonna sonora di uno dei maggiori pianisti italiani, l’appuntamento diventa imperdibile.

© Simone Di Luca (anche sopra il titolo)

Alla Fortezza di Mont’Alfonso, a Castelnuovo di Garfagnana, Ferragosto si apre con il concerto all’alba di Remo Anzovino, tra i più originali compositori e pianisti italiani. Appuntamento alle ore 4,55 di sabato 15 agosto, nell’ambito del festival Mont’Alfonso sotto le stelle.

I biglietti – posto unico 5 euro esclusi diritti di prevendita – sono disponibili sul sito ufficiale www.montalfonsoestate.it, nei punti Boxoffice Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita) e su www.ticketone.it.
A Castelnuovo di Garfagnana prevendite presso la Pro Loco (piazza delle Erbe, tel. 0583 641007; orario giorni feriali 9.30/13 – 15,30/18,30; domenica e festivi: 10/13 – 16/17.30) e Fidelity Tours (via Baccanelle 7/a).

Biglietti disponibili anche la notte del concerto alla biglietteria della Fortezza. Info tel. 0583 641007 – 055 667566 – www.montalfonsoestate.it.

CAMMINALBA – Per chi lo desidera, al concerto è abbinata l’iniziativa “Camminalba”, camminata con fiaccolata dal centro di Castelnuovo fino alla Fortezza di Mont’Alfonso, attraverso il Sentiero Ariosto: partenza alle ore 3 da piazza Umberto, concerto, colazione, ritorno (totale 8 km, 2 in salita). Quota di partecipazione 15 euro compreso ingresso al concerto. Iscrizione obbligatoria a polisportivavismovendi@gmail.com.

REMO ANZOVINORemo Anzovino è tra gli eredi della grande tradizione italiana nella musica da film, celebrato con il “Nastro D’Argento 2019 – Menzione Speciale Musica dell’Arte”. Il suo stile infrange i confini dei generi: suono immediato, immaginifico e, al contempo, di estrema eleganza.
Ha all’attivo cinque album in studio un live registrato all’Auditorium Parco della Musica di Roma, due progetti speciali dedicati a Pasolini e a Muhammad Ali.
Molto prolifico in ambito cinematografico, ha realizzato le colonne sonore di cinque straordinari film per la serie “La Grande Arte al Cinema” che gli sono valsi il Nastro D’Argento 2019 e che lo scorso dicembre sono stati pubblicati da Sony Classical in un box celebrativo intitolato “Art Film Music”.
Le sue musiche sono state utilizzate per le campagne pubblicitarie di importanti aziende, oltre che da programmi televisivi quali “Ulisse”, “Otto e mezzo”, “I Dieci Comandamenti”, “Ballarò”…

Lascia un commento