22789045_1496738130387328_2488511318250951637_n

Arte, Magia e Capitalismo nel programma autunnale di Carico Massimo. Primo evento (a Livorno il 14 settembre) negli ex Magazzini Generali di via della Cinta Esterna

Livorno

Carico Massimo, in collaborazione con il Comune di Livorno e il supporto della Regione Toscana, propone “Arte, Magia e Capitalismo”, un programma autunnale di mostre, laboratori, screening e tavole rotonde dedicati alla relazione tra arte e capitale. Primo appuntamento sabato 14 settembre 2019 alle ore 18.30/21.00 presso gli  ex Magazzini Generali via della Cinta Esterna con Salvator Rosa @Carico Massimo: una sorta di galleria gestita da nove artisti che affronta la questione della produzione delle opere e la loro vendita in modo orizzontale e non speculativo.Espongono:Zbyněk Baladrán, Federico Cavallini, Marlene Hausegger, Jiří Kovanda, Juan Pablo Macías , Pedro G. Romero, Iacopo Seri, Hans Schabus, Hannes Zebedin.

In un’epoca in cui il mercato globale dell’arte governa la pratica artistica e si propone come unica referenza, dai margini di una città periferica (Livorno), parte un’analisi a più voci che si interroga liberamente sullo status dell’arte, coinvolgendo ospiti provenienti da diverse parti del mondo e aperto a tutti coloro che sono interessati a riflettere sul processo creativo, al di là delle logiche imposte dalla ideologia neoliberista. Il rapporto tra arte e capitale è una relazione complessa e stratificata e “Arte, Magia e Capitalismo”  la vuole affrontare a partire da alcune domande, forse date per scontate, ma che ci possono aiutare ad analizzare la situazione attuale per immaginare delle forme future: Cos’è l’arte? In cosa consiste il processo creativo?  In cosa si differenza l’arte dall’apparato culturale e dal sistema dell’arte? E la committenza? Esiste un’arte senza committente? Cos’è il capitale e come si relaziona al mercato dell’arte? Si può parlare di un collezionismo disinteressato? Si può riscattare l’arte, il lavoro e il suo capitale dall’economicismo? Quali potrebbero essere le qualità “magiche” dell’arte, del feticcio?L’arte può fare agire il mago che è in noi?

“Arte, Magia e Capitalismo”  vorrebbe riposizionare l’immaginazione al centro del tavolo riprendendo la sua antica derivazione: In me mago agere, Faccio agire il mago che è in me.

Il progetto artistico – che  rientra nelle attività di Cantiere Toscana, la rete territoriale per l’arte contemporanea, supportata dalla Regione Toscana e Giovani sì – è stato presentato a palazzo comunale dall’assessore alla cultura Simone Lenzi, con la partecipazione di alcuni componenti di Carico Massimo (Alessandra Poggianti, Valentina Costa, Juan Pablo Macìas e Federico Cavallini).

 

www.cantieretoscana.org

www.caricomassimo.org

mobile  349 8051697

La mostra Salvator Rosa@CaricoMassimo (il titolo si rifà all’artista del seicento che rifiutò qualsiasi committenza) rimarrà allestita dal 15 settembre al 3 novembre 2019. Aperta il sabato dalle ore 16 alle 19 o su appuntamento.

 

Prossimi Appuntamenti

25.10.19

Screening

Suitcase illuminated 

a cura di Katia Anguelova e Alessandra Poggianti

un programma di video e film d’artisti che toccano temi su arte e economia.

@Sala Cinema

Museo della Città

piazza del Luogo Pio, Livorno / Ingresso gratuito

 

26.10.19

Tavola Rotonda

Giornata di studio aperta al pubblico in presenza di intellettuali, artisti e collezionisti internazionali

@Museo della Città

piazza del Luogo Pio, Livorno / Ingresso gratuito con sottoscrizione:

info@caricomassimo.org

Lascia un commento