Arie da camera da Caccini a Wolf Ferrari per tenore, soprano e pianoforte nella Villa Medicea di Cerreto Guidi

Concerti e Lirica, Firenze

Un pomeriggio con le più belle arie da camera. L’appuntamento, promosso dall’Istituto Clemente Terni, è per il 1° ottobre 2017 alla Villa Medicea di Cerreto Guidi (nella foto in basso, Via Ponti Medicei, 12, Cerreto Guidi, ore 17; ingresso libero con offerta libera; info: istitutoclementeterni@gmail.com, 338 8963453), il tenore Saverio Bambi, il soprano Elisabetta Stringa (nella foto sopra il titolo) e il pianista Paolo Vanzini presentano una ricca antologia di Arie da Camera di compositori d’opera italiani da Caccini a Wolf Ferrari, passando per la «Giovane scuola». Dunque non la solita carrellata di arie d’opera famose, ma una scelta di composizioni vocali da camera che va dalle prime di Giulio Caccini (Roma 1550 c. – Firenze 1618) a quelle del novecentesco Ermanno Wolf-Ferrari (Venezia 1876-1948); in mezzo, musiche composte da Bellini, Donizetti, Rossini, Verdi, Puccini, Leoncavallo, Mascagni, Cilea, Giordano, Respighi e molti altri.

cerretoguidi
La Villa Medicea di Cerreto Guidi

Saverio Bambi ha debuttato nel 1984 come protagonista ne «L’importanza di esser Franco» di Castelnuovo Tedesco per la XXXVII Estate Fiesolana ed ha al suo attivo circa 90 ruoli tra primari e comprimari anche di autori contemporanei, alcuni in prima mondiale. Ha lavorato nelle stagioni di importanti Enti lirici (Roma, Firenze, Genova, Verona, Trieste, Torino, Palermo, ecc.) e Festival (Maggio Musicale Fiorentino, Pucciniano di Torre del Lago, Arena di Verona, Operetta di Trieste), cantando con i maggiori interpreti vocali italiani e stranieri come Domingo, Carreras, Nucci, Furlanetto, Bruson, Casolla, Ricciarelli, Dessì, R. Raimondi, sotto la direzione anche di grandi maestri come Mehta, Oren, Campanella, R. Abbado, Bychkov, Conlon, Pehlivanian, Mariotti.

Lascia un commento