Antonella canta Mina, poi Dubriaki Show e Profusion. Gli appuntamenti al Dietro Le Quinte di Sieci

Dischi & Live

Da Mina al prog-rock tosco-georgiano: ecco il programma della settimana del Dietro Le Quinte (via Aretina, Sieci – Firenze).

Venerdì 10 novembre 2017 – ANTONELLA canta MINA Più che un concerto, un vero spettacolo. Antonella canta Mina è l’omaggio che la vocalist Antonella Falteri (foto sopra il titolo) porge alla più grande voce femminile della musica italiana. “Vorrei che fosse amore”, “Insieme”, “Se telefonando” sono solo alcune perle che escono dal cassetto dei ricordi, in un live dedicato soprattutto al repertorio degli anni 60/70/80. Tutto filtrato con piglio originale, lontano dalla pedissequa riproposizione dei brani. Lo spettacolo è condotto da un presentatore/attore che alterna la musica ad aneddoti e momenti di cabaret. Cantante di grande esperienza, Antonella Falteri ha saputo personalizzarsi in stili diversi, spaziando dal jazz al blues, dallo swing alla canzone d’autore. Sul palco del Dietro Le Quinte sarà affiancata da Massimo Pucciarini alle tastiere, Claudio Trinoli alla batteria, Luca Tomassoni al contrabbasso e Nino Marziano nelle vesti di conduttore.

Sabato 11 novembre – DUBRIAKI SHOW – L’altra faccia del Jersey popolo – Due musicisti e tre strumenti provenienti dalla classica: pianoforte, violino e violoncello. Prestati per una sera a un repertorio dichiaratamente pop-rock. Così nasce il Dubriaki Show di Mr e Mrs Dubriaki, affermati quanto misteriosi interpreti. I ritmi tosti del rock escono dalla finestra dei club, si infilano il vestito buono ed entrano in salotto, luogo ideale per conversare, farsi un bicchierino e scambiare confidenze.

PROFUSION_4.0_HD_04
Profusion

Domenica 12 novembre (ore 18,30) – PROFUSION – Una band nata sull’asse Siena-Tbilisi, con il dichiarato intento di combinare la tradizione mediterranea a quella georgiana. Comune denominatore il rock progressive. Progetto votato all’originalità, quello dei toscani Profusion. Nelle loro canzoni sezioni strumentali e corali georgiane si fondono con il gusto melodico e armonico della tradizione rock occidentale. Il prog rock americano e la presenza di parti virtuose caratterizzano lo stile della band. Tutto è reso possibile dalla grande padronanza tecnica del quintetto, che per confezionare l’ultimo album “Phersu” ha coinvolto big quali Mamuka Ghaghanidze (della band tedesca The Shin) e il mezzosoprano di fama mondiale Anita Rachvelishvili, che li ha accompagnati anche nel concerto della scorsa estate con l’Orchestra Filarmonica Nazionale Georgiana, al Batumi State Musical Centre.Il concerto al Dietro Le Quinte sarà l’occasione per far ascoltare alcuni brani nuovi che il gruppo sta registrando a Tbilisi. Formazione: Vladimer Sichinava (batteria), Gionatan Caradonna (tastiere), Davide Pepi (chitarre), Duccio Pellati (basso), Mattia Mattei (voce), Jacopo Jappo Pettini (ingegnere del suono), Clizia Corti (video).

Agli spettacoli del Dietro Le Quinte si accede ai concerti con un contributo di 12 euro, comprendente degustazione di prodotti tipici del territorio. Ingresso soci Acsi, per iscrizioni online http://entro.in/club/online.php?PR=dietrolequinte.

Classico e Acustico 2017
Associazione culturale Dietro Le Quinte
Via Aretina, 150/a – Sieci (Firenze)
Info prenotazioni 388 4317882 – www.facebook.com/DietroL3Quinte
Accesso riservato ai soci Acsi (costo tessera annuale 5 euro)
Clicca qui per tesseramento online: http://entro.in/club/online.php?PR=dietrolequinte

Lascia un commento