Amico Museo, “vedere” le opere d’arte con il tatto oppure quattro chiacchiere con la duchessa Eleonora di Toledo. Poi Leonardo (a Vinci) e molto altro ancora

Da non perdere, Firenze

In occasione dell’iniziativa “Amico Museo. Musei e cittadinanza: la comunità locale diventa protagonista” promossa dalla Regione Toscana, i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E propongono un calendario di visite e percorsi d’eccezione che consentiranno di apprezzare il patrimonio cittadino in modo nuovo. A guidare il pubblico saranno infatti “mediatori” particolari, che non svolgono questa attività di professione ma che hanno accettato l’invito a fare del museo un luogo aperto a nuove idee e nuove interpretazioni co-progettando nuove esperienze culturali. Ciascun appuntamento, nella sua peculiarità, offrirà al pubblico l’occasione per vivere il museo come luogo non solo di conoscenza del passato ma anche di riflessione su se stessi e sul proprio presente. Ecco il programma:

Il museo a occhi chiusi
La visita tradizionale di un museo si appoggia con forza sulla vista: lo sguardo si posa sui dipinti, sulle sculture, sui decori, ma anche sulle luci, sulle atmosfere, sugli spazi. Non è questo però l’unico senso che viene messo in gioco; e senza la vista tutti gli altri si attivano ed esplodono. Per il tempo di un’ora e mezza, visitatori vedenti e non vedenti si affiancheranno per un’esperienza di visita fondata sul tatto, sull’udito, sull’olfatto: per renderci conto di quanto senza gli occhi il museo – e il mondo – diventino ancora più ricchi, emozionanti e pregnanti.
Quando: 3 giugno h11.30
Durata: 1h15’
Dove: Museo di Palazzo Vecchio
Per chi: per giovani e adulti, vedenti e non vedenti
Costi: la partecipazione è gratuita per i residenti Città metropolitana. Per i non residenti: varie tariffe. La prenotazione è obbligatoria a partire da lunedì 28 maggio.

Firenze, mia città
Ogni anno milioni di turisti affrontano viaggi continentali per approdare a Firenze, visitarne i musei, percorrerne le strade e ammirarne scorci e vedute. La città – il cui centro storico è patrimonio Unesco – è un vero “museo a cielo aperto”. Abitare e vivere in una città come questa è un privilegio, poiché consente una spontanea educazione alla storia e alla bellezza: nel dialogo fra storia e contemporaneità, i partecipanti saranno invitati grazie a un laboratorio artistico a dare un nuovo volto alle maggiori architetture fiorentine, per riappropriarsi in forma creativa dei luoghi-simbolo della città.
Quando: 3 giugno h11.30
Durata: 1h15’
Dove: Museo di Palazzo Vecchio
Per chi: per famiglie con bambini 6/10 anni
Costi: la partecipazione è gratuita per i residenti Città metropolitana. Per i non residenti €4,00 (è escluso l’ingresso al museo)
La prenotazione è obbligatoria a partire da lunedì 28 maggio.

Orizzonti
Palazzo Vecchio è da secoli il cuore pulsante della vita pubblica fiorentina e è ancora oggi la sede ufficiale del Comune di Firenze, oltre che museo di se stesso con le sue splendide sale monumentali. La visita consentirà di scoprire (o riscoprire) questo magnifico luogo con gli occhi di chi lo ha conosciuto arrivando a Firenze come “nuovo cittadino”. I visitatori saranno quindi guidati da voci appartenenti a diverse culture a visitare in modo nuovo lo storico palazzo della città e un’attenzione particolare sarà dedicata alla sala delle carte geografiche, finestra sul mondo tra passato e presente in grado di affascinare chiunque la esplori.
Quando: 3 giugno h16.30
Durata: 1h15’
Dove: Museo di Palazzo Vecchio
Per chi: per giovani e adulti
Costi: la partecipazione è gratuita per i residenti Città metropolitana. Per i non residenti: previsto il biglietto, ma anche alcune gratuità. La prenotazione è obbligatoria a partire da lunedì 28 maggio. La visita è proposta grazie alla collaborazione con l’Associazione Gli anelli mancanti.

Invito alla Reggia in LIS
Una visita d’eccezione al Palazzo ducale, ospiti della Duchessa Eleonora de Toledo (nell’immagine sopra il titolo particolare del ritratto della duchessa con il figlio Giovanni, eseguito dal Bronzino). Un breve percorso tra le sale consentirà ai visitatori di comprendere le principali caratteristiche della residenza medicea, per poi essere ricevuti in udienza dalla Duchessa compiendo un vero e proprio viaggio nel tempo. Il dialogo con la duchessa e la sua dama di Compagnia permetterà un confronto tra la società della Firenze cinquecentesca e l’oggi, inducendo a riflettere su codici e abitudini del presente e restituendo alla decorazione antica un preciso contesto storico e politico. Il percorso sarà condotto da mediatori udenti e non udenti con l’ausilio di un interprete di lingua LIS.
Quando: 3 giugno h15.00
Dove: Museo di Palazzo Vecchio
Per chi: per giovani e adulti, udenti e non udenti, con interprete LIS
Costi: la partecipazione è gratuita per i residenti Città metropolitana. Per i non residenti: ingresso gratuito sotto 18 anni, previste riduzioni.  La prenotazione è obbligatoria a partire da lunedì 28 maggio.

PROGRAMMA OFF

Speciale a Vinci. Giorgio Vasari racconta Leonardo.
Il personaggio Giorgio Vasari si sposta da Firenze a Vinci per raccontare il grande Leonardo così come descritto nella Vita di Leonardo da Vinci pittore e architetto fiorentino da lui redatta, a partire dagli esordi presso la bottega di Andrea del Verrocchio fino al trasferimento in Francia alla corte del re Francesco I.
Quando: 2 giugno h17.00
Durata: 1h15’
Dove: Museo Leonardiano di Vinci
Per chi: per famiglie con bambini 8/12 anni
Costi: la partecipazione è gratuita, inclusa nel biglietto di ingresso del museo Leonardiano.
Per informazioni e prenotazioni: tel. 0571-933285, mail info@museoleonardiano.it

Lascia un commento