Hewitt 2014 2 @ Maria Teresa De Luca

Amici della Musica di Firenze, sabato 13 aprile alla Pergola la pianista Angela Hewitt presenta una nuova tappa della sua Bach Odissey.

Firenze, Musica

Ultimi appuntamenti della Stagione Concertistica degli Amici della Musica di Firenze che sabato 13 aprile 2019 alle 16 portano al Teatro della Pergola la pianista canadese Angela Hewitt(sopra il titolo, ph. Maria Teresa De Luca) per una nuova tappa della sua Bach Odyssey. Un mastodontico e affascinante progetto su Bach che la musicista da tre anni sta presentando in tutto il mondo e che è lei stessa a spiegare: “Quando il direttore della Wigmore Hall di Londra mi ha contattata per propormi di eseguire l’opera integrale di Bach per tastiera in dodici recital in quattro anni, la mia prima reazione è stata di dire di no. C’è ancora così tanto repertorio che voglio fare prima che sia troppo tardi! Ma non ho impiegato molto a cambiare idea e rendermi conto di quale meravigliosa cosa sarebbe stata rivisitare tutta l’opera in un arco di tempo definito. So che questi concerti saranno momenti salienti della mia vita, e non vedo l’ora di condividere la gloria di Bach con voi tra adesso e il 2020.”

In questa tappa della sua Odissea intorno al repertorio di Bach, Angela Hewitt presenterà un concerto dedicato alle Toccate del compositore, ovvero forme musicali per strumento solista, caratterizzate da una forma libera e virtuosistica. Nel suo concerto, Angela Hewitt eseguirà 7 Toccate per tastiera, in diverse tonalità: in chiusura del concerto, è in programma anche la Fantasia cromatica e Fuga in re minore, composta da Bach nel 1720.

Nei concerti di domenica 14 e lunedì 15 aprile alle 21, Lorenza Borrani propone al Saloncino della Pergola due programmi con i Quintetti di Mozart.

lorenza-borrani

The Mozart Quintets Project, oltre alla Borrani (foto a lato) vedrà sul palco Maia Cabeza al violino, Simone Jandl e Max Mandel alle viole, Luise Buchberger al violoncello e Alec Frank-Gemmill al corno (“sotiuito dal clarinetto di Lorenzo Coppola il 15 aprile). Ecco come Lorenza Borrani spiega cosa la affascina della musica di Mozart: “C’è una magia che la avvolge, che le dà quella lucentezza che forse solo Mozart riesce a dare. Però forse il lato che più mi attrae è la sua teatralità, il fatto che anche nella musica strumentale ci sia questo continuo riferimento all’opera, al gesto, all’aria, al recitativo… e che gli strumenti siano chiamati ora a cantare, ora a parlare, ora a danzare. C’è una varietà che si combina di battuta in battuta. Non si può nemmeno parlare di “sezioni” diverse: il carattere in questa musica cambia continuamente”.

Biglietti da 17 a 28 euro. Tutte le info e il programma completo della stagione su www.amicimusicafirenze.it.

AMICI DELLA MUSICA FIRENZE: tel 055/607440 – www.amicimusicafirenze.it

Lascia un commento