SETTIMANA VELICA / 1. A Livorno al via le regate (fino al 1° maggio). Il programma sportivo e gli appuntamenti a terra

Da non perdere, Livorno

Presentazione mercoledì 18 aprile 2018 in Accademia navale a Livorno della Settimana Velica Internazione che va in scena dal 20 aprile al primo maggio 2018 nelle acque livornesi, dal traverso del litorale pisano fino a Castiglioncello-Rosignano. 15 le classi di regata, attesi oltre mille regatanti. Molte le novità per questa edizione, compresa la Regata dell’Accademia (fra Livorno e la Costa Smeralda, circa 604 miglia / foto sopra il titolo e in basso, dal sito della SVI). E tanti gli appuntamenti a terra. La”Settimana” è stata presentata ufficialmente alla presenza del comandante ammiraglio Pierpaolo Rituffo, del sindaco di Livorno Filippo Nogarin e di altri rappresentanti di Circoli velici, enti e associazioni. Fra gli intervenuti anche il sindaco Rosignano, Alessandro Franchi.

Il comandante Ribuffo ha sottolineato che l’Accademia navale crede molto fermamente in manifestazioni come questa dedicata alla vela,che permette di aprire l’università del mare (che prepara i futuri ufficiali della Marina militare( alla città e al suo territorio mentre dal mare arrivano importanti valori formativi. Una manifestazione nella quale lo sport diventa base di partenza per eventi legati alla solidarietà, alla difesa e rispetto dell’ambiente mentre i giovani trovano la spinta per avvicinarsi al mare. Tutti aspetti che in questi giorni nei quali racconteremo la Settimana Velica Internazionale di Livorno saranno oggetto di approfondimenti mirati.

settimana-velica-lunga5-1100×220

di ELISABETTA ARRIGHI

Il mare di Livorno, a partire dal Calambrone per arrivare a Castiglioncello e Rosignano. Aspettando che i venti primaverili siano favorevoli… Torna la Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno, che dal 2017 ha preso il posto del vecchio Tan, il Trofeo velico nato nel 1981, anno in cui l’università del mare festeggiò i suoi primi cento anni di vita.

Le regate – che andranno in scena dal 19 aprile al 1° maggio 2018,  saranno il cuore della manifestazione che, come vedremo, prevede anche numerosi appuntamenti a terra. Perché lo sport velico diventa, nella primavera livornese, un momento di aggregazione e sviluppa, al di là delle sfide in mare, altri eventi che vanno dalle mostre al teatro, dal food alle rievocazioni storiche e alle auto (Ferrari comprese), poi mercatini, conferenze e molto altro ancora. Senza dimenticare la solidarietà, che mette in campo numerosi appuntamenti e progetti.

IL PROGRAMMA DELLE REGATE

Scendendo nel dettaglio, il programma delle regate si apre con quelle della classe 370 (19/22 aprile), tappa delCampionato italiano Club Liv; quindi il 21/22 aprile scenderanno in acqua (regata nazionale) le imbarcazioni della classe L’Equipe, quelle Star /Contender (regata nazionale) e ancora quelle Iom / Marblehead (anche il 28 e 29 aprile) (regate nazionali Modelvela Italia).

L’appuntamento con l’Altura sarà dal 24 aprile al 1° maggio, con la Regata dell’Accademia Livorno, 604 miglia fra Livorno e la Costa Smeralda.  Un nuovo formato di regata che impegnerà gli equipaggi per circa cinque giorni. La scelta, come è stato detto in Accademia durante la presentazione ufficiale della “Settimana”, nasce dal desiderio della stessa Accademia e dello Yacht Club di dare vita “ad un evento marcatamente marinaresco”.

La classe Tridente regaterà dal 25 aprile al 1° maggio (Naval Accademies Regatta), mentre gli Optimist (le barche dei ragazzini) saranno protagoniste il 29/30 aprile e il 1° maggio con la Tappa Trofeo Kinder. I Winsurfer saranno chiamati a sfidarsi il 20 e 30 aprile (regata nazionale) mentre i J24 saranno in acqua (regata nazionale) il 29/30 aprile e 1° maggio. Per i Martin 16 /2.4 mR (per persone con disabilità) l’appuntamento (regate zonali) è il 30 aprile e il 1° maggio, 29 e 30 aprile di regate anche per i Laser Bug (regata nazionale). E poi ecco profilarsi la bellezza delle Vele d’Epoca (regate zonali) che si spingeranno fino a Castiglioncello-Rosignano dove ci sarà, al Marina Cala de’ Medici, anche un abbinamento con i grandi cru della Strada del Vino.

Fra le novità di questa seconda edizione della Settimana Velica Internazionale, da sottolineare la sinergia fra i circoli livornesi – Sezione Velica della Marina militare, Lega Navale Italiana Livorno, Yacht Club Livorno, Gruppo Vela Assonautica, Circolo Nautico Livorno, Centro Windsurf Livorno, Circolo Velico Antignano, Circolo Nautico Quercianella – e per la prima volta anche il Circolo Nautico Castiglioncello. Con la collaborazione dello Yacht Club Costa Smeralda e Yacht Club Marina Cala de’ Medici.

settimana1

Per le regate sono attesi – come accennato – circa un migliaio di regatanti e 600 imbarcazioni suddivise su 15 classi (ecco l’elenco completo: Orc/Irc, J24, Optimist, Tridente 16, Laser Bug, L’Equipe, Windsurf, Star, Contender, Marblehead, Iom, 2.4 mR, Martini 16, 370). La Naval Accademies Regatta vedrà di nuovo sfidarsi nelle acque di fronte alla Terrazza Mascagni di Livorno gli equipaggi di una ventina di Accademie provenienti da tutto il mondo. “Anche per l’edizione 2018 – si legge sulla scheda della “Settimana” – la competizione delle rappresentative internazionali su svolgerà con il formato innovativo e spettacolare ideato dalla Lega Navale Italiana. Ogni giorno avranno luogo diverse regate brevi, a batterie di sette derive monotipo Tridente 16, con avvicendamento degli equipaggi in mare”.

IMG_6877

GLI EVENTI

Ecco nel dettaglio gli appuntamenti “a terra” dei primi due giorni della Settimana Velica Internazionale:

VENERDi’ 20 APRILE 2018

Mostra fotografica “Ritratti di centenari toscani” ai Bottini dell’Olio dalle ore 8.30. La mostra, a cura di Giuseppe della Maria, raccoglie 100 foto di signore e signori toscani che hanno compiuto il secolo di vita: dalla Grande Guerra ai social.

Street Food International in piazza XX Settembre dalle ore 10. Appuntamento con il cibo di strada italiano e dal mondo, organizzato dal CCN Piazza XX e dintorni con il Comune di Livorno.

Rievocazione della Piombino-Livorno, prima corsa motoristica della Toscana, che risale al 1901. 82 chilometri lungo il tracciato della Vecchia Aurelia per veicoli con almeno 100 anni di età.

Avis Music Contest al The Cage Theatre, ore 21. Prima edizione del premio musicale voluto da Avis Comunale Livorno e Associazione Culturale The Cage per aiutare talenti musicali fra 18 e 35 anni. Serata finale del contest: 15 giugno 2018.

“Le stanze di Amedeo” alla casa natale di Amedeo Modigliani, ore 21. Scritto e diretto da Emanuele Barresi, sarà in scena (come già annunciato) dal 20 al 30 aprile.

“La bellezza dell’inafferrabile” con il pianista Alberto Nosè al Teatro Goldoni (Goldonetta) alle ore 21. Nell’ambito della Stagione di Musica da Camera, progetto artistico di Carlo Palese in collaborazione con Menicagli Pianoforti. Musiche di Chopin e Debussy.

Filastrocche livornine alla Biblioteca di Villa Maria, presso il Centro Documentazione sulle arti dello spettacolo, via Redi 22. Si tratta di una lezione aperta a cura di Claudio Monteleone: narrazione collettiva per il recupero della tradizione e dell’identità culturale del territorio.

SABATO 21 APRILE 2018

Seconda giornata della rievocazione della prima corsa motoristica, nel 1901, da Piombino a Livorno.

Prosegue ai Bottini dell’Olio la mostra “Ritratti di centenari toscani”.

Curiosando in piazza, in piazza XX settembre dalle 9.30. Mercatino con iniziative culturali. Previsti incontro con i libri a cura di Editrice Erasmo.

Seconda giornata (dalle 10) anche dello Street Food International in piazza XX Settembre.

Giovanni Battista Bracelli, un surrealista nella Livorno del 1624, alla Biblioteca Labronica, ore 10. Da un’idea di Alberto Paggini. Tra le opere spiccano due figure bizzarre dedicate a Livorno, ovvero due incisioni che ritraggono “Livorno antropomorfa”, cioè con le sembianze umane.

World of Dinosaurs a Villa Mimbelli, dalle 10. Il parco della villa trasformato in un vero e proprio Jurassic Park.

Aprile Jazz: JBJ Trio, ore 17.30, nella Sala Concerti dell’Università Popolare di Rosignano Solvay. Con Max Fantolini pianoforte, Sergio Consani batteria, Giulio Boschi contrabbasso.

L’immagine muta: silenzio e fotografia, alla Fondazione Trossi Uberti (Ardenza) alle ore 17.30. Conferenza dedicata al tema “Dire il silenzio”, in collaborazione con Jonas Livorno Centro di clinica psicoanalitica. Filosofia e psicanalisi, fotografia e musica saranno gli ambiti esplorativi di questo incontro.

“Io ci sarò”, spettacolo al Teatro Goldoni con Giuseppe Giacobazzi, collaborazione ai testi di Carlo Negri. Ore 21.

Mina & Celentano, ore 21, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo in via Roma. Serata dedicata alle cover di brani famosi della celebre coppia Mina-Celentano eseguito dal Gruppo Musicale Dipendenti della Provincia di Livorno.

Lascia un commento