Al via il nuovo bando per l’acquisto di ambulanze e trasporti sociali nell’Aretino, nel Grossetano, nella Piana Fiorentina e in Valdarno-Valdisieve. LA Fondazione CR Firenze mette a disposizione 750mila euro

Arezzo, Da non perdere, Firenze, Grosseto

Al via il nuovo bando per l’acquisto di autoambulanze e trasporti sociali, di persone affette da difficoltà motorie o non autosufficienti, che mette a disposizione 750mila da parte di Fondazione CR Firenze. Alla sua quarta edizione, l’iniziativa si rivolge quest’anno in particolare ai territori dell’Aretino e del Grossetano (fatta eccezione del Casentino e del Monte Amiata) che non erano stati destinatari nei anni passati, oltre che alla Piana Fiorentina e al Valdarno-Valdisieve. Questa iniziativa mira a contribuire alla realizzazione del “welfare di prossimità” in modo da garantire alle organizzazioni di volontariato che operano nell’ambito dei servizi di soccorso sanitario e trasporti sociali un servizio di qualità e sicuro per i loro interventi sul territorio. Le domande possono essere presentate fino al 28 aprile 2020.

Potranno fare richiesta tutti i soggetti che svolgono attività di soccorso sanitario o di sostegno a disabili, anziani, persone affette da difficoltà motorie e non autosufficienti. Saranno privilegiati i soggetti che faranno rete e che dovranno essere iscritti Registro Regionale delle Organizzazioni di volontariato e Associazioni di Promozione Sociale da almeno due anni. I comuni coinvolti nello specifico sono nell’Aretino (in particolare: Anghiari, Arezzo, Badia Tedalda, Bucine, Caprese Michelangelo, Castelfranco Piandiscò, Castiglion Fibocchi, Castiglion Fiorentino, Cavriglia, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Laterina Pergine Valdarno, Loro Ciuffenna, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino, Monterchi, Montevarchi, Pieve Santo Stefano, San Giovanni Valdarno, Sansepolcro, Sestino e Terranuova Bracciolini), nel Grossetano (in particolare: Campagnatico, Capalbio, Castel del Piano, Castiglione della Pescaia, Civitella Paganico, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Isola del Giglio, Magliano in Toscana, Manciano, Massa Marittima, Monte Argentario, Monterotondo Marittimo, Montieri, Orbetello, Pitigliano, Roccastrada, Scansano, Scarlino e Sorano), nell’area della Città Metropolitana di Firenze (Calenzano, Campi, Signa, Lastra a Signa e Sesto Fiorentino) e nell’area Valdarno-Valdisieve (Londa, Pelago, Pontassieve, Rufina, San Godenzo, Reggello-Incisa).

La domanda può essere presentata online sul sito www.fondazionecrfirenze.it/bandi-e-contributi/bandi.

 “Questa iniziativa offre un aiuto concreto alle organizzazioni che ogni giorno operano nel territorio per fornire servizi sociali importanti – afferma il direttore generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori –. Soggetti che mai come in questo momento sono messi alla prova e si stanno dimostrando fondamentali per affrontare l’emergenza del coronavirus. A loro va il nostro sostegno, oltre al nostro grazie per gli sforzi messi in campo ogni giorno”.

Lascia un commento