altrocinema

Al via al teatro Solvay di Rosignano la rassegna di film d’autore “L’Altro Cinema” che celebra i primi dieci anni del Centro Studi Commedia all’italiana. Proiezione di “Adua e le compagne” di Antonio Pietrangeli (1960)

Cinema & TV, Livorno

La seconda edizione de “L’Altro Cinema”, la rassegna di film d’autore al Teatro Solvay, inizia martedì 29 gennaio 2019 alle ore 21,15 con l’omaggio al Centro Studi Commedia all’Italiana, che festeggia dieci anni di attività. La serata de “I Martedì del Centro Studi” si apre con “Dieci anni di Centro Studi Commedia all’Italiana”, intervento del sindaco Alessandro Franchi e dell’assessora alla cultura Licia Montagnani per ricordare l’attività svolta sul territorio dal centro, che con il direttore Massimo Ghirlanda costituisce un punto di riferimento del Comune per le iniziative cinematografiche. Per questo la sera stessa viene allestita nel foyer del teatro la mostra di manifesti di Cinzia Jelencovich curata da Ricci Arte, che presenta una selezione di documenti relativi all’attività del centro studi: i manifesti di tutti i progetti realizzati nei dieci anni come “Lanterne magiche”, “Le Notti del Cormorano”, “La Storia del cinema”, le pubblicazioni, alcune sceneggiature originali dell’Archivio Scarpelli.

Il Centro Studi nasce infatti il 29 gennaio 2009 a Livorno, con la sottoscrizione dello statuto da parte dei soci fondatori. La data coincide con il compleanno di Isotta Razzauti, che con il marito Alberto Michetti costruì il cinema di Castiglioncello, gestendolo con la famiglia per più di cinquant’anni. L’attività del centro inizia nei comuni di Rosignano e Cecina con “Lanterne magiche”, un percorso di educazione al linguaggio cinematografico per le scuole di cui viene riconosciuto come co-fondatore nel 2017 dalla Fondazione Sistema Toscana. I corsi di storia e critica del cinema nelle scuole di Rosignano, Livorno e Cecina, diventano una costante, come gli incontri per adolescenti e adulti che si tengono fin dai primi anni presso la sede in via De Amicis.

Dal 2011 inizia “La Storia del Cinema”, un’antologia di pellicole cult con proiezioni introdotte da docenti universitari, critici ed esperti che sarà realizzata fino al 2014 in collaborazione con l’Ufficio Cultura del Comune di Rosignano Marittimo e il Cinema Castiglioncello.

Nel 2011 esce anche il primo de “I Quaderni di Storia del cinema”, collana curata dal Centro Studi e pubblicata dalle Edizioni Erasmo. Dal 2012 il centro collabora alla realizzazione del Premio Suso Cecchi d’Amico, istituito dal Comune di Rosignano Marittimo per rendere omaggio alla sceneggiatura femminile, e a “Le Notti del Cormorano”, rassegna in omaggio alle grandi personalità del cinema legate a Castiglioncello.

adua-e-le-compagne-16cc

Nel 2016 la famiglia Scarpelli dona all’associazione un corpus di sceneggiature che andranno a costituire l’Archivio Furio Scarpelli attualmente custodito presso la biblioteca comunale al centro “Le Creste” di Rosignano. Infine dal 2017 il centro organizza con il Comune di Rosignano e Decima Musa la rassegna d’autore “L’altro Cinema” al Teatro Solvay.

Alle 22 viene proiettato il film “Adua e le compagne” di Antonio Pietrangeli (1960) introdotto da Ghirlanda. La pellicola con Simone Signoret, Sandra Milo, Marcello Mastroianni e Domenico Modugno racconta la storia di quattro prostitute che, dopo l’abolizione delle case chiuse con la Legge Merlin, sono costrette a cambiare vita, decidendo di aprire una trattoria. Le aiuta un tipo losco che, con la scusa di sveltire la concessione della licenza, vuole costringere le donne a riprendere la vecchia attività. L’ingresso alla serata è libero. La rassegna prosegue il 12 febbraio con “L’ordine delle cose” di Andrea Segre, introduce Nicola Cerbai. 

Lascia un commento