Al The Cage arriva la GlitterNight 2020 (venerdì 3 gennaio) con lustrini, gadget e discoball. E sabato 4 c’è la tribute band dei Liars per calarsi in uno show tratto dal leggendario live dei Queen a Wembley nel 1986

Dischi & Live, Livorno

Passato Capodanno, il The Cage di Livorno (via del Vecchio Lazzaretto) riapre alla normale programmazione.

Logo New Cage – Copia

VENERDÌ 3 GENNAIO 2020. Dopo un Capodanno esplosivo il The Cage torna con la sua programmazione curata e attenta al pubblico della notte. Nessun concerto in questo venerdì 3 gennaio, ma Teatrino aperto per la prima inimitabile GlitterNight del 2020. Come sempre è Matteino DJ il re della pista, forte del suo set commerciale ed elettronico. Lustrini, gadget di ogni tipo e una discoball da sogno per il venerdì notte più in voga della città labronica: l’ingresso è a 5 euro dalla mezzanotte fino all’una, 8 euro dopo l’una (prima consumazione sempre compresa). Attivo il servizio taxi a tariffa concordata.  

SABATO 4 GENNAIO 2020. Per iniziare l’anno col botto, il primo concerto del 2020 non poteva che essere dedicato a una band leggendaria. Arrivano sul palco del The Cage sabato 4 gennaio i Liars (foto sotto a destra), livornesissima tribute band dei Queen.

LIARS

Per l’occasione il Teatrino si trasformerà in una sorta di piccolo Wembley: i Liars infatti daranno vita a un live mozzafiato di due ore liberamente ispirato al leggendario show dei Queen del 1986. Tutti  i grandi classici in scaletta, senza escludere anche qualche misteriosa sorpresa. Sarà una grande festa: assoli graffianti, ritmi indiavolati e groove di basso incalzanti, tutto in puro stile Queen. A far infiammare il pubblico ci penserà anche Gabriela Piva, un frontman in grado di dare spettacolo sia con la voce che con le sue istrioniche movenze su e giù per il palco, che insieme a Massimo Giovacchini, Alessio Tacchi e Daniele Giovacchini forma la superband livornese. Energia, cuore, tecnica: tutto questo sono i Liars. Siete pronti a battere le manial ritmo di “Radio Ga-Ga”, a farvi rapire dalle note di “Somebody To Love” e a cantare a squarciagola tutta d’un fiato l’immortale “Bohemian Rhapsody”?

Lascia un commento