IL PRINCIPE RANOCCHIO 2 MARZO LIVORNO

Al Goldoni di Livorno c’è il musical “Il Principe Ranocchio”, ma anche (in tre appartamenti) lo spettacolo di Elena De Carolis “Marguerite e Io” (per Scenari di quartiere). A Pontedera arriva “La scortecata”, regia di Emma Dante

Livorno, Pisa, Teatro e Danza

***LIVORNO / 1, AL TEATRO GOLDONI LA FAVOLA (IN MUSICA” DEL PRINCIPE RANOCCHIO

Sabato 2 marzo 2019 alle 17.30 arriva al Teatro Goldoni di Livorno il musical della Compagnia Bit tratto dalla celebre fiaba dei fratelli Grimm. “Il Principe Ranocchio” è uno spettacolo ricco di musica, effetti speciali, costumi e luci di grande effetto, adatto a un pubblico di tutte le età e che ha già divertito ed emozionato oltre 50mila persone in tutta Italia. Questo musical è pronto a far emozionare e divertire piccoli e grandi dopo il successo delle due passate stagioni. (Biglietti da 20 a 30 euro, previste riduzioni).

frog-principe-ranocchio-musical-bit lilian e re principe ranocchio musical

Produzione interamente italiana con testi e musiche originali, “Il Principe Ranocchio”, fin dalla prima scena, ci condurrà in un magico mondo coloratissimo, che ci farà commuovere, divertire ma anche riflettere sul valore della diversità. Come nel celebre racconto dei fratelli Grimm incontreremo un principe trasformato in ranocchio dall’incantesimo di una perfida strega, una bellissima principessa, una palla d’oro e uno stagno…

Nel riadattamento della fiaba in musical, Melina Pellicano, regista e autrice del libretto, ha riscritto la storia dandole uno sviluppo più ampio e inserendo personaggi inediti non presenti nella fiaba originale.

IL PRINCIPE RANOCCHIO 2 MARZO LIVORNO

“Nel riscrivere la storia – dichiara Melina Pellicano – ho voluto dare una caratterizzazione particolare ai personaggi inventati, tanto da pensarli come dei caratteri da film d’animazione, con una forte personalità,caricaturali, ironici e con un tocco di follia che li rendesse meno umani e più eccentrici, come se fossero disegnati”. E l’ironia è infatti uno degli elementi ricorrenti in questa produzione che cerca però di sottolineare con leggerezza un tema di importanza sociale quanto mai attuale: la diversità come valore e come ricchezza e non come qualcosa di cui avere timore.

La regista Melina Pellicano firma anche le coreografie mentre le musiche sono di Marco Caselle, Stefano Lori, e Gianluca Savia; le liriche sono di Marco Caselle.
I costumi sono di Marco Biesta (già costumista dei musical “Priscilla”, “Peter Pan”, “Dirty Dancing” “Newsies”), le scene sono disegnate e realizzate da Vanni Coppo e Renato Ostorero mentre gli effetti speciali sono curati di Alessandro Marrazzo.

Il cast dei protagonisti è composto da: Marco Caselle nei panni del Principe FROG;
la Principessa LILIAN sarà interpretata dalle bravissime Noemi Garbo/Valeria Camici.
Umberto Scida sarà GERARD mentre Lucrezia Bianco sarà l’incredibile strega BASWELIA. Completano il cast Saulo Lucci nei panni del RE e Martina Maiorino in quelli di SYBILLE. Corpo di Ballo della Compagnia Bit.

***LIVORNO / 2, PRIMI TRE APPUNTAMENTI PER £SCENARI DI QUARTIERE” CON ELENA DE CAROLIS

Primi tre appuntamenti per la rassegna Scenari di Quartiere – Inverno, il nuovo progetto a cura del Comune di Livorno e Fondazione Teatro Goldoni con la direzione artistica di Fabrizio Brandi: venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 marzo 2019, con inizio sempre alle ore 19, Elena De Carolis presenterà il suo lavoro teatrale “Marguerite e Io”.

Elena De Carolis_foto dal web 4

Una performance che vedrà l’attrice milanese protagonista in tre diversi appartamenti messi a disposizione di cittadini privati nei quartieri rispettivamente di Stazione, Venezia e Fabbricotti, nell’ambito di “Adotta un Artista”, una sessione particolare con cui l’interprete ha la possibilità di rodare ed affinare recitazione e testo. Nasce così un percorso socialmente coinvolgente e stimolante per pubblico ed artisti stessi a cui per queste prime date potranno assistervi coloro che entro giovedì si sono prenotati ai numeri messi a disposizione dalla Fondazione Teatro Goldoni e che hanno avuto conferma con voucher di partecipazione ed indicazione sul punto di ritrovo per ciascuna rappresentazione. 

“Il mio incontro con Marguerite Duras – spiega Elena De Carolis – avvenne quando iniziai a provare uno spettacolo, Suzanne, tratto da un suo testo, Suzanne Andler. La vita, i successi letterario e cinematografico, l’impegno politico, le passioni, gli amori di una delle scrittrici più importanti del’900 si intrecciano così in questo lavoro con le mie vicende, legate alla creazione di Suzanne e non solo”. Lo spettacolo è prodotto da AgaveTeatro.

Elena De Carolis si è diplomata presso la Scuola di Teatro di Bologna “ Galante Garrone”; la sua formazione include anche danza contemporanea presso la scuola di danza Compagnia Era Acquario (Parma) e Nut (Milano), workshop teatrali e cinematografici; in campo teatrale vanta una decennale esperienza in numerose produzioni, così come la partecipazione a spot pubblicitari di importanza nazionale.

Da lunedì 4 a giovedì 7 marzo, con orario 10-12 sarà possibile richiedere la partecipazione all’appuntamento in programma nel prossimo fine settimana (8, 9 e 10 marzo) “Concedimi di diventare niente” di e con Peppe Fonzo, nei quartieri Centro, Magenta e Borgo Cappuccini, telefonando ai numeri 0586 204219 / 0586 204201; si possono chiedere massimo 2 accrediti.

Tutte le informazioni sulla programmazione su www.goldoniteatro.it e www.scenaridiquartiere.it  

Visita ai Quartieri di Livorno

Sabato 2 marzo, alle ore 17.30 con ritrovo presso la Chiesa di S. Caterina in piazza dei Domenicani, si terrà la visita al quartiere che ospita lo spettacolo a cura della guida turistica livornese Fabrizio Ottone; sarà lui ad accompagnare gli interessati (la partecipazione è libera) tutti i sabato nel mese di marzo alla conoscenza della storia, arte ed urbanistica della zona dove si tiene l’appuntamento teatrale. L’iniziativa (gratuita e della durata di un’ora) è organizzata dalla Fondazione Teatro Goldoni in  collaborazione con l’Associazione Quartieri Uniti Livorno. Altre visite guidate si terranno l’8 e 11 aprile ed il 20 maggio.

***PONTEDERA, AL TEATRO ERA C’È “LA SCORTECATA” CON LA REGIA DI EMMA DANTE

La stagione del Teatro Era (Pontedera) sabato 2 marzo 2019 porta in scena uno degli spettacoli più attesi: Emma Dante dirige “La scortecata”, una favola senza tempo, grottesca e affascinante, rivisitazione della celebre novella della raccolta Lo cunto de li cunti di Giovambattista Basile.

La Scortecata – Foto di Franco Lannino
(Foto di Franco Lannino)

È la storia di due ‘vecchie’, interpretate da due uomini, Salvatore D’Onofrio, Carmine Maringola e di un re che s’innamora della voce di una delle due e la invita a passare la notte con lui. Il sovrano appena si accorge dell’inganno, la butta giù dalla finestra, ma un incantesimo muterà le sorti dei protagonisti. Una produzione Festival di Spoleto 60, Teatro Biondo di Palermo.

“Lo cunto de li cunti overo lo trattenimiento de peccerille”, noto anche col titolo di “Pentamerone” (cinque giornate), è una raccolta di cinquanta fiabe raccontate in cinque giornate. Prendendo spunto dalle novelle popolari, Giambattista Basile crea un mondo affascinante e sofisticato partendo dal basso. Il dialetto napoletano dei suoi personaggi, nutrito di espressioni gergali, proverbi e invettive popolari, produce modi e forme espressamente teatrali tra lazzi della commedia dell’arte e dialoghi shakespeariani. Come una partitura metrica, la lingua di Basile cerca la verità senza rinunciare ai ghirigori barocchi della scrittura.

Dopo lo spettacolo si terrà un incontro con la compagnia, aperto al pubblico, coordinato da Anna Barsotti. L’incontro è inserito nel progetto di formazione “Scritture sulla Scena” che prevede un ciclo di approfondimenti critici sulle differenti funzioni e forme che drammaturgia e regia assumono sulla scena contemporanea, con il coordinamento scientifico di Anna Barsotti, ed Eva Marinai, docenti di discipline dello spettacolo dell’Università di Pisa.

Biglietti / Costo biglietti 20 intero, 17 ridotto. Tutte le info su www.teatroera.it

Biglietteria Teatro Era

Da martedì a sabato, dalle ore 16 alle ore 19.30. Domenica e lunedì riposo.

Box Office

via delle Vecchie Carceri 1 – 055.210804

Orario: da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 19, sabato dalle 10.00 alle 14, domenica chiuso

I biglietti sono in vendita anche presso il Circuito Regionale Box Office www.boxofficetoscana.it

Biglietteria Serale

È possibile acquistare i biglietti di tutti gli spettacoli della stagione durante le serate di spettacolo presso la biglietteria del teatro.

TEATRO ERA

Parco Jerzy Grotowski via Indipendenza,  Pontedera

0587.55720 / 57034

teatroera@teatrodellatoscana.it

www.teatroera.it

www.teatrodellatoscana.it

 

 

Lascia un commento