img-1571817775

Al Giglio di Lucca va in scena “Falstaff e il suo servo” con Franco Branciaroli e Massimo De Francovich. Al Teatro delle Arti di Lastra a Signa appuntamento con “Settanta volte sette” del Collettivo Controcanto

Uncategorized

*****”FALSTAFF E IL SUO SERVO” AL GIGLIO DI LUCCA (DAL 15 AL 17 NOVEMBRE)

Franco Branciaroli e Massimo De Francovich sono protagonisti di Falstaff e il suo servo, spettacolo da Shakespeare di Nicola Fano e Antonio Calenda (anche regista), in scena al Teatro del Giglio dal 15 al 17 novembre 2019 come secondo, attesissimo titolo della Stagione di Prosa 2019-2020 (frutto del legame artistico ed economico del Giglio con Fondazione Toscana Spettacolo onlus). Con Branciaroli e De Francovich, nel cast di questa pièce originale che ripercorre gli ultimi giorni di vita di Falstaff evocando tutte le sue avventure, sono Valentina Violo, Valentina D’Andrea, Alessio Esposito e Matteo Baronchelli, per dar vita a un teatro nel teatro nel quale il Servo (De Francovich) assume il ruolo di regista demiurgo e Falstaff (Branciaroli) quello di eroe tragicomico. Ne viene fuori un catalogo delle beffe subìte dal personaggio fino all’epilogo drammatico: la rottura con l’amico/allievo di sempre Enrico e l’abbandono in solitudine, lontano da quella guerra di Agincourt dove tutti gli altri – non lui – conquisteranno gloria eterna. Naturalmente, in questa cavalcata nella propria vita, Falstaff avrà accanto i sodali che Shakespeare gli aveva assegnato: le comari di Windsor, l’Ostessa, ma anche i compagni di bevute Bardolph e Francis… Anzi, saranno proprio loro a issarlo su un grande cavallo dal quale egli cadrà definitivamente nella polvere, assecondando il piano terribile del Servo che, grazie a lui, cercherà di trasformarsi definitivamente in un padrone. (Le foto di scena sono di Tommaso Le Pera).

img-1571816607

INCONTRO CON IL PUBBLICO: Franco Branciaroli, Massimo De Francovich e la Compagnia dello spettacolo Falstaff e il suo servo incontreranno il pubblico sabato 16 novembre (alle ore 18.00 – ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti) nell’Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca (piazza San Martino). Il progetto, giunto al suo quarto anno consecutivo, è frutto della collaborazione tra Teatro del Giglio, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Fondazione Lucca Sviluppo e Fondazione Toscana Spettacolo onlus. In calendario, incontri e confronti tra gli attori e il pubblico su tematiche inerenti allo spettacolo e alla professione dell’attore nelle sue molteplici sfaccettature: emozione, conflitto, linguaggio, tecniche attoriali. 

LABORATORIO PER BAMBINI DAI 5 AI 10 ANNI: il primo laboratorio del progetto “Benvenuti a teatro” – nato dall’intesa tra Comune di Lucca e Teatro del Giglio – sarà tenuto da Gianni Colombo in contemporanea con lo spettacolo domenicale Falstaff e il suo servo. Per iscriversi i propri bambini, è necessario recarsi alla biglietteria del teatro in orario di apertura al pubblico. La partecipazione al laboratorio è gratuita per i figli degli abbonati alla Stagione di Prosa 2019-2020, mentre chi è in possesso di biglietto per lo spettacolo potrà iscrivere il proprio figlio pagando 5,00 euro.

Biglietti da 8 a 30 euro. Informazioni su www.teatrodelgiglio.it, acquisti alla biglietteria del Teatro del Giglio (dal mercoledì al sabato con orario 10.30-13 e 15-18 e un’ora prima di ogni rappresentazione).

www.teatrodelgiglio.it.

Lucca, Teatro del Giglio
venerdì 15 e sabato 16 novembre 2019 ore 21
domenica 17 novembre 2019 ore 16.

*****”SETTANTA VOLTE SETTE” AL TEATRO DELLE ARTI DI LASTRA A SIGNA (IL 15 NOVEMBRE)

Fresco vincitore del Premio della critica italiana 2019 (assegnato dall’associazione nazionale critici di teatro), il Collettivo Controcanto si conferma tra le più interessanti realtà del teatro nazionale con lo spettacolo “Settanta volte sette”, in programma venerdì 15 novembre 2019 (ore 21) al Teatro delle Arti di Lastra Signa (Firenze). A due anni dal successo di “Sempre domenica”, il nuovo spettacolo ideato e diretto da Clara Sancricca affronta il tema del perdono e della sua possibilità nelle relazioni umane.

Settanta Volte Sette pic “Settanta volte sette” racconta due famiglie i cui destini s’incrociano in una tragica sera conclusasi con un omicidio.  Racconta del rimorso che consuma, della rabbia che divora, del dolore che lascia fermi, del tempo che sembra scorrere invano. Eppure racconta anche la possibilità che il dolore inflitto e il dolore subito parlino una lingua comune, che l’essere umano (che conosce il contagio del riso e del pianto), dietro la colpa possa ancora riconoscere l’uomo. Nella sua gloriosa storia il concetto del perdono sembra essere giunto ad un inglorioso epilogo, che lo vede soccombere alla logica – attualmente vincente – della vendetta.

In scena Federico Cianciaruso, Riccardo Finocchio, Martina Giovanetti, Andrea Mammarella, Emanuele Pilonero, Clara Sancricca. Produzione Controcanto Collettivo, in coproduzione con Progetto Goldstein. Con il sostegno di Straligut Teatro, Murmuris, ACS – Abruzzo Circuito Spettacolo, Verdecoprente Re.Te. 2017.

Settanta Volte Sette II pic14Biglietti 15/13/8 euro, riduzioni per per over 65, under 26, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale e Amici del Museo Caruso. Prevendite online su www.boxofficetoscana.it e www.ticketone.it e nei punti vendita dei circuiti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita, compresa la Coop di Lastra a Signa.

Per chi lo desidera, la sera dello spettacolo dalle 19.45, c’è l’aperitivo teatrale, con buffet e drink 6 euro (prenotazione consigliata entro il giorno precedente lo spettacolo – 055 8720058 – 331 9002510 teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.com).

Come di consueto, è disponibile su prenotazione un servizio navetta che collega il teatro al capolinea Villa Costanza della tramvia.

Lascia un commento