Al BUH! di Firenze una serata con Bruno Belissimo, in apertura “Cucina Sonora” di Pietro Spinelli e chiusura con Smalto DJ Collective. E c’è anche la cucina popolare di Rifredi proposta dal cuoco Francesco Bucciarelli

Dischi & Live, Firenze

Al BUH! di Firenze un nuovo appuntamento con Indie Italian Disco, la rassegna dedicata alle più interessanti proposte della scena indipendente italiana. Sabato 18 gennaio 2020 l’ospite d’eccezione è Bruno Belissimo (foto sopra il titolo, ph. di Erminando Aliaj),  dj, produttore e polistrumentista italo-canadese  fortemente influenzato dall’italo-disco e dalla colonne sonore dei film horror. In apertura Cucina Sonora, il progetto del toscano di Pietro Spinelli che celebra il connubio tra pianoforte ed elettronica. Chiusura in bellezza con Smalto Dj collective, il dj set tutto al femminile per riscoprire perle dimenticate della musica italiana (apertura porte ore 20 – inizio concerti ore 22:30).  

BUH! Circolo culturale urbano è un progetto ideato dall’Associazione culturale La Scena Muta in collaborazione con Impact Hub Florence. Di giorno coworking, la sera luogo dedicato alla cultura, alla musica e alla convivialità. 

Dopo il successo dell’album “Ghetto Falsetto” Bruno Belissimo, all’anagrafe Giorgetto Maccarinelli, ha rilasciato in questi giorni “I’m not that guy” il singolo estratto dal disco “Tucker”, in uscita a marzo 2020 per Vulcano Produzioni. Il dj di Toronto, di stanza a Bologna, dedica quest’album a Tucker, un personaggio fantastico, festaiolo e ossessionato dai social media che rappresenta l’icona di una intera generazione. Bassista di grande talento, la sua produzione musicale è influenzata dai classici dell’italo/space disco italiana e dalle colonne sonore dei film horror di fine anni ‘70 – inizio anni ‘80, rielaborato in uno stile contemporaneo e molto personale.

Nell’aprile 2016 pubblica il primo disco intitolato “Bruno Belissimo”. L’anno seguente rilascia il singolo “Handsome Music” e dei remix mentre il 2018, l’anno di uscita del secondo album “Ghetto Falsetto”, si apre con la partecipazione del dj ai prestigiosi ESNS EUROSONIC Festival di Groningen (Paesi Bassi), SXSW di Austin (Stati Uniti) e THE GREAT ESCAPE a Brighton (Inghilterra). Nello stesso anno firma la produzione del singolo di Francesca Michelin “Femme” (scritto con Calcutta). Nel 2019 pubblica un nuovo singolo “Blaze Theme”, il tema realizzato da Bruno Belissimo in esclusiva per Blaze, canale TV in onda su SKY. Per Vulcano pubblica  “Stargate”, mixtape di soli brani originali che unisce l’elettronica con sonorità funk, volgendosi ad un certo tipo di dance raffinata e alla culture club. Un viaggio retro futurista, tragicomico e sci-fi.

In apertura Cucina Sonora, il progetto di Pietro Spinelli che magnifica l’unione fra analogico e digitale, tra passato e futuro. Un connubio fra pianoforte ed elettronica che si concretizza in “Evasione”, disco anticipato dal singolo omonimo e da un remix di Francesco Farfa, pubblicato nel 2017 per Toys for Kids. Da allora Cucina Sonora colleziona uno storico di oltre 60 date in tutta Italia e all’estero. In alcune di esse ha avuto il piacere e l’onore di condividere il palco con artisti del calibro di Godblesscomputers, Fricat, Stèv, Machweo, Aucan e Go Dugong, esibendosi su alcuni dei palchi più importanti di Italia, tra cui Collisioni Festival e A Night Like This Festival.

Chiude la serata Smalto Dj collective: il djset tutto al femminile per riscoprire perle dimenticate della musica italiana. A cura di Mimmy, La Ponto e Michelle Davis. 

Durante la serata spazio anche al cibo con la “Cucina Popolare di Rifredi”, sul tavolo un menù a base di specialità toscane proposte dal cuoco Francesco Bucciarelli (a partire dalle 20, non è necessaria la prenotazione). 

BUH Circolo culturale urbano

Via Panciatichi 16, Firenze

Apertura ore 20:00

Inizio concerti ore 22:30 

Contributo d’ingresso all’attività culturale 7 € 

Ingresso riservato ai soci ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 2019/2020 

Costo tessera 2018/2019 ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 3 €

Lascia un commento