frizzi

Addio a Fabrizio Frizzi. Il popolare conduttore televisivo è morto a Roma in ospedale. Aveva 60 anni

Focus

Era uno di noi. Sempre sorridente, cordiale, empatico. Se n’è andato in una notte di inizio primavera. Fabrizio Frizzi, 60 anni, uno dei volti più noti della Rai e della televisione, è morto nella nottefra il 25 e il 26 marzo 2018 all’ospedale Sant’Andrea di Roma a causa di un’emorragia cerebrale. Lascia la moglie Carlotta Mantovani e una figlia di pochi anni. In prime nozze era stato sposato con Rita Dalla Chiesa.

Conduttore dell’Eredità, era stato colpito da malore lo scorso autunno. Si era ripreso ed era tornato al timone del preserale al quale, durante il ricovero in ospedale, era arrivato ad interim Carlo Conti che appresa la notizia della morte dell’amico, ha avuto parole di grande affetto e commozione.

“Grazie per l’amore che ci hai donato” ha scritto la famiglia, chiusa nel proprio dolore. Grande commozione in Rai, dove Frizzi aveva compiuto tutta la sua carriera professionale. Dalla tv dei ragazzi ai grandi ascolti dio Miss Italia, fra cui l’edizione che si svolse a Montecatini Terme in Toscana, dopo aver lasciato la location storica di Salsomaggiore. Sempre con il sorriso sulle labbra, cordiale e rispettoso del pubblico, Fabrizio Frizzi è entrato come un amico nelle case di milioni di italiani, per portare un momento lieve di gioia. Conduttore elegante, era stato anche protagonista di incursioni nel mondo dell’operetta, nella trasmissione di Carlo Conti “Tale e quale show”, senza dimenticare la sua presenza nel mondo dei fumetti, nelle vesti di se stesso in un racconto pubblicato su Topolino.

Addio Fabrizio, ci mancherai. E non sono parole di circostanza. Ci mancherai veramente per quella tv piacevole e lieve a cui ci avevi abituato, per quel tuo essere in sintonia con il pubblico in studio e a casa. Per quel tuo essere amico anche “dentro” il piccolo schermo.

 

Lascia un commento