A Pistoia un fine settimana tra premi (a Monica Guerritore), presentazioni e un omaggio a Emma Dante. A Livorno c’è “Caproni” con Michele Crestacci. Al Poggio Salamartano in scena “Comici 5.0”

Livorno, Pistoia, Teatro e Danza

STAGIONE TEATRALE, PREMIO A MONICA GUERRITORE E OMAGGIO A EMMA DANTE

Un fine settimana tutto all’insegna del teatro è l’invito che l’Associazione Teatrale Pistoiese propone al suo pubblico per il 22 e 23 settembre 2018. Sabato 22 (ore 17) il Teatro Manzoni aprirà le porte per l’atteso appuntamento con l’incontro di presentazione della stagione 2018/2019, per la quale è già in corso la campagna abbonamenti. A fare gli onori di casa Giuseppe Gherpelli e Saverio Barsanti, rispettivamente presidente e direttore artistico dell’Associazione Teatrale Pistoiese, impegnati ad illustrare le caratteristiche del prossimo cartellone (18 spettacoli per 51 recite complessive), che porterà a Pistoia molti degli spettacoli più interessanti della scena teatrale, commedie brillanti, celebri testi drammatici, regie ed attori di rango, con prime nazionali, esclusive regionali e spazio anche al musical, alla danza e alla musica. Saranno presenti alcuni dei protagonisti della stagione: gli attori Monica Guerritore, Filippo Dini, Roberto Valerio, Massimo Grigò, Giulio Maria Corso, Giulia Weber, Alessandro Baldinotti, Alessia Innocenti e gli allievi attori del Teatro Laboratorio della Toscana (diretto da Federico Tiezzi) ed infine i registi Massimo Navone, Emanuele Gamba e Giuseppe Tesi.
La stagione del Teatro Manzoni è promossa da Associazione Teatrale Pistoiese, Comune di Pistoia, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia con il sostegno di Regione Toscana, Mibac e con il contributo di Unicoop Firenze.

 

GIOVANNA D’ARCO – monica guerritore –
Monica Guerritore / Giovanna d’Arco

La presentazione sarà anche l’occasione per la consegna del Premio del Pubblico, giunto alla II edizione, “Pistoia: una città per il teatro” ideato dal giornalista Franco Giorgi con il patrocinio del Comune di Pistoia, in collaborazione con il locale Centro culturale Radio Diffusione ed il sostegno delle aziende Vannucci Piante, Porrettana Gomme, Hotel Villa Cappugi e Ristorante Collegigliato. Sarà Monica Guerritore a ricevere il premio come Miglior attrice protagonista e Miglior spettacolo per “Mariti e Mogli”, titolo di grande successo di cui firma anche la regia, mentre Vincenzo Nemolato sarà premiato come Miglior attore non protagonista per la sua intensa interpretazione in “American Buffalo”. La realizzazione dei premi è affidata all’estro artistico del Maestro orafo Paolo Gavazzi. Al termine dell’incontro, un brindisi per tutti.

60 Festival di Spoleto, spettacolo La Scortecata

Infine, momenti di grande spettacolo anche al Piccolo Teatro Mauro Bolognini dove, all’interno della rassegna Infanzia e Città, prenderà il via un ‘piccolo’ omaggio ad Emma Dante, i cui lavori sono stati molto spesso ospitati sui palcoscenici di Pistoia con gran successo di pubblico come, tra i più recenti, Le sorelle Macaluso e Odissea A/R, vincitore del Premio del Pubblico due stagioni fa. Imperdibile, sabato 22 (ore 21), La scortecata (foto a lato, ph. ML Antonelli), tra gli ultimi lavori della grande regista palermitana ispirato a una delle celebri favole di Giambattista Basile (portato al cinema anche da Matteo Garrone) ed affidato alla straordinaria interpretazione di Salvatore D’Onofrio e Carmine Maringola, nei due ruoli ‘femminili’ del testo:; domenica 23 (ore 17) appuntamento per il pubblico delle famiglie con Gli alti e bassi di Biancaneve (fascia d’età dai 6 anni), una delle riletture delle fiabe tradizionali realizzate dalla Dante per i più piccoli, interpretata da Italia Carroccio, Davide Celona e Daniela Macaluso, già nel cast di Odissea A/R. 

SCENARI DI QUARTIERE: MICHELE CRESTACCI INTERPRETA “CAPRONI”

Sarà Michele Crestacci il protagonista dello spettacolo che racconterà la storia e le passioni del poeta livornese Giorgio Caproni, dal titolo “Caproni” in programma di sabato 22 settembre alle ore 19.00 presso il quartiere Sorgenti/Stazione (cortile via Badaloni, angolo via Bengasi).

Michele Crestacci foto
Michele Crestacci

La rappresentazione, uno sguardo ironico e amaro sulla provincia e sull’essere provinciali è firmata dal regista Alessandro Brucioni e prodotta da Mo-wan Teatro, Premio Ciampi in co-produzione con Nuovo Teatro delle Commedie. L’appuntamento sostituisce quello previsto per la stessa giornata con l’artista Oscar De Summa, “Diari di provincia”, in quanto l’attore non potrà essere presente causa infortunio. L’evento fa parte della terza edizione di “Scenari di Quartiere”, la rassegna di teatro di narrazione in programma fino al 23 settembre, nato da un’idea di Fabrizio Brandi e Marco Leone, organizzato da Fondazione Teatro Goldoni di Livorno e dal Comune di Livorno (ingresso libero).

“Lavorare su Giorgio Caproni significa per noi, lavorare sulla “memoria” e sul senso della poesia. Memoria di una città che nel tempo si è perduta. Sul sentirsi smarriti in un’epoca di continui cambiamenti. Sentirsi un po’ come succedeva ai piccioni di Caproni, soli sul Voltone” – dicono gli autori Alessandro Brucioni e Michele Crestacci.

Lo spettacolo “Caproni” racconta con uno stile comico la storia e le passioni del poeta Giorgio Caproni, ricostruisce un intenso ritratto dell’uomo e del poeta. Uno sguardo ironico e amaro sulla provincia e sull’essere provinciali. La pièce è il seguito di un progetto di scrittura teatrale più vasto, cominciato con lo spettacolo Modigliani, sui più importanti personaggi della storia culturale della città di Livorno. Non solo ricostruire la loro vicenda personale e il contesto in cui sono vissuti, piuttosto scoprire ciò che la loro storia e la loro arte ci insegna e come ancora, in un certo senso, esprime e racconta il nostro vivere contemporaneo.

La chiusura del festival, domenica 23 settembre, sarà affidata a Simone Cristicchi in “Viaggi e storie di un fabbricante di canzoni”, un vero e proprio concerto ‘all’incontrario’, tra canzoni, racconti, monologhi, provocazioni e slanci surrealistici, ora con ironia, ora con poesia (Quartiere Benci Centro, piazza Cavallotti).

Tutte le informazioni su www.scenaridiquartiere.it

ATTACCHI DI RISO, AL POGGIO SALAMARTANO UN SABATO CON “COMICI 5.0”

Divertimento assicurato per il terzo e ultimo appuntamento della rassegna di teatro comico “Attacchi di Riso”. Sabato 22 settembre 2018 alle 21,30, al Poggio Salamartano di Fucecchio (Firenze), va in scena lo spettacolo “Comici 5.0”. Con Riccardo Goretti e Massimiliano Loizzi (foto sopra il titolo).Alle 20,00 cena speciale dello chef dal titolo “Cena di montagna” ad euro 20. Da non perdere una visita al centro storico di Fucecchio con il Castello, la rocca, e il complesso religioso.

Riccardo Goretti, toscano, schizofrenico attore di teatro di ricerca e guittaccio da circolo Arci. Massimiliano Loizzi, milanese, mercante di storie e “figo del gruppo” nel Terzo Segreto di Satira. Insieme. Perché da soli non vi abbastava, no, non vi abbastava. E allora eccoli, mix improbabile di comicità pacchiana e satira politica, deliri visionari e momenti introspettivi di sincera commozione (cerebrale). «Questa sera – spiegano i due attori – porteremo in scena un omaggio irrispettoso (perché così sarebbe piaciuto anche a lui) ad Andy Kaufman, l’uomo che negli anni ‘70 fece della comicità sbilenca un’arte. Come lui, ci piace salire su un palco e non essere ben certi di cosa succederà. Se vi faremo ridere o no (ma secondo noi si). Come andrà a finire. E, di conseguenza, cosa accidentaccio dovremmo scrivere in una descrizione dello spettacolo? Ma anche niente. Infatti».

Istruzioni per un buon uso di Utopia in “Attacchi di Riso” – Le cene iniziano alle 20,00. Gli spettacoli alle 21,30. Dopo ogni spettacolo verranno offerti al pubblico Vin Santo, cantuccini ed altri dolci. Cena dello chef (facoltativa) ore 20,00 ad euro 20,00. Inizio spettacoli ore 21,30 – Euro 8,00. Informazioni e prenotazioni al 3280625881e al 3203667354. Sito web: www.guasconeteatro.it.

E’ possibile prenotare anche per sms indicando cognome, numero dei prenotati, spettacolo e data dell’evento. Importante: questo tipo di prenotazione sarà valida solo quando confermata dagli organizzatori con sms di risposta da mostrare poi alla biglietteria.

Lascia un commento