Roman Simovic_verticale

“Violin Fireworks. Il violino virtuoso”, una serata speciale a Terranuova Bracciolini con il celebre Roman Simovic (London Symphony Orchestra)

Arezzo, Da non perdere

Sarà Roman Simovic, celebre primo violino della London Symphony Orchestra il protagonista della serata di martedì 22 maggio 2018 alle 21.15, dal titolo “Violin Fireworks – il violino virtuoso” all’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (via Vittorio Veneto, 19, AR). L’evento, che era stato rinviato a causa del maltempo a marzo, fa parte della rassegna di classica Musica in Scena, che propone appuntamenti con i grandi nomi del panorama concertistico internazionale insieme a importanti realtà del territorio a cura dell’associazione Le Facezie Musicali. Il musicista montenegrino si esibirà affiancato dalla pianista russa Olga Sitkovetsky in un programma che comprende brani di grande virtuosismo come la Faust Fantasy di Henryk Wieniawski, la Kreisler Fantasy di Robert Schumann e lo Studio in forma di Walzer di Camille Saint-Saens (ingresso intero 10€, ridotto 7€).

L’innata musicalità dell’artista classe 1981, lo ha portato a esibirsi nei teatri di tutto il mondo tra cui il Bolshoi di Mosca, la Sala del Conservatorio Tchaikovsky, la sala Mariinsky di San Pietroburgo, la Grand Opera House di Tel -Aviv, la Victoria Hall di Ginevra, la Rudolfinum Hall di Praga, la Barbican Hall di Londra, l’Art Centre di Seoul, la Sala Grieg a Bergen e la Rachmaninov Hall di Mosca. Simovic suona un “JB Guadagnini” violino del 1752 e che gli è stato generosamente donato in prestito da Jonathan Stampi, Presidente della Bank of America. Accanto a lui durante la serata, la pianista Olga Sitkovetsky. Nata a Mosca, ha studiato pianoforte e violino al College of Music e più tardi, al Conservatorio di San Pietroburgo. Si è esibita come accompagnatore in numerosi concorsi internazionali di violino e ha ricevuto numerosi premi per il miglior accompagnamento.

“La Stagione Internazionale di Musica Classica di quest’anno – dice l’organizzatore Roberto Pasquini – si chiude con un grande concerto; siamo onorati di poter ricevere Roman Simovic alle Fornaci e questa conclusione di Musica in Scena conferma i due valori fondamentali su cui si è basata la nostra programmazione: la presenza di star di assoluto valore mondiale e la valorizzazione delle migliori professionalità del territorio. Il connubio e l’incontro tra queste due realtà è un seme capace di fecondare al meglio il futuro musicale e culturale di Terranuova.”

Lascia un commento