Artigianato e Palazzo, il successo delle eccellenze. E intanto (fino al 31 maggio) prosegue la raccolta fondi per il Museo di Doccia

Uncategorized

Ennesimo successo per Artigianato e Palazzo, quest’anno diventato evento benefico grazie alla raccolta fondi “Artigianato e Palazzo per il Museo di Doccia” ideata dagli organizzatori Giorgiana Corsini e Neri Torrigiani per favorire la riapertura del Museo della Porcellana della Manifattura Richard Ginori.
Moltissime persone hanno infatti visitato dal 17 al 20 maggio 2018 nel seicentesco Giardino Corsini di Firenze la XXIV edizione della Mostra dedicata alle eccellenze del fatto a mano. Tutti hanno così partecipato attivamente alla riapertura del Museo, non solo con la loro donazione per ammirare gli oltre 100 artigiani al lavoro e assistere agli incontri che hanno arricchito il programma durante i quattro giorni della manifestazione, ma anche con le offerte per i pezzi unici realizzati da Duccio Maria Gambi, per gli oggetti in porcellana nel Pop Up shop di Richard Ginori, con le donazioni libere attraverso il dispositivo “Donachiaro”.
Un pubblico affezionato e appassionato che da sempre apprezza la capacità di Artigianato e Palazzo di valorizzare l’unicità e la rarità del manufatto e tutelare il lavoro dei grandi maestri artigiani italiani e stranieri, e che ha avuto un ruolo fondamentale in questo progetto che favorirà la riapertura della grande collezione Richard Ginori che testimonia l’evoluzione della più antica manifattura della porcellana Made in Italy.

Fino al 31 maggio sarà ancora possibile donare, presentando offerte per i pezzi unici del designer Duccio Maria Gambi ancora disponibili, che combinano oggetti simbolo delle collezioni Richard Ginori a materiali insoliti e poco preziosi, come cemento e pietra (ARTIGIANATO E PALAZZO | Duccio Maria Gambi per il Museo di Doccia).

Al termine della raccolta fondi, ancora in corso, verranno comunicati i risultati.
I fondi raccolti verranno versati alla Associazione Amici di Doccia.

Per il sostegno all’iniziativa “ARTIGIANATO E PALAZZO PER IL MUSEO DI DOCCIA” un sentito ringraziamento va alla Regione Toscana..

Il “Premio Perseo – Banca CR Firenze” per l’espositore più apprezzato e votato dal pubblico è andato a Tiki Taka, realtà fondata nel 2016 da Sara Ghilarducci – selezionata per l’edizione 2018 di Blogs & Crafts, i giovani artigiani e il web – che crea, con materiali di recupero – prevalentemente legno preso da vecchie porte, persiane o sedie – sculture in movimento, oggetti fantastici che fondono teatro, poesia e meccanica.
Al secondo posto I Mosaici di Lastrucci, al terzo Simone Mencherini Gioielli.

Tiki Taka Clizia Jewelery

Tra i dieci artigiani under 35 selezionati per la V edizione del concorso Blogs & Crafts i giovani artigiani e il web – realizzato in collaborazione con Fondazione Ferragamo, Barberino Designer Outlet, Starhotels – è stato scelto anche il vincitore del “Premio SOURCE”, che potrà partecipare all’evento organizzato da SOURCE, Design & Networking Agency per l’edizione 2019 del “Fuorisalone” di Milano.
Si tratta di Clizia Jewelry, marchio di bijoux nato nel 2016 da un’idea di Clizia Moradei e Johannes Ströbele, che propone pezzi unici in resina artificiale e metalli semipreziosi, scelto “per l’elegante connubio tra innovazione e tradizione in un progetto ben comunicato che viene percepito, dal pubblico online e offline, come un prodotto artigianale contemporaneo”.

Ha riscosso molto successo la mostra principe “La trasmissione del sapere – dalla madre terra all’opera d’arte” dedicata all’azienda Richard Ginori, che per la prima volta ha permesso di ammirare le maestranze al di fuori della fabbrica di Sesto Fiorentino, impegnate nella colatura, nella modellazione, nella decorazione e nella pittoria, passaggi rigorosamente fatti a mano dal 1735 per dare vita a opere d’arte in porcellana apprezzate in tutto il mondo.

Molto apprezzate le dimostrazioni dal vivo di lavorazioni tradizionali, tra cui la molatura del vetro, l’oreficeria e l’argenteria, il ricamo e la tessitura, la lavorazione della terracotta e del bronzo, l’intaglio o la tornitura del legno, l’intarsio delle pietre dure, realizzate quotidianamente dai 100 artigiani presenti e gli appuntamenti musicali “Mani che compongono a cura della polistrumentista Naomi Berrill.

Tra gli ospiti giunti al Giardino Corsini nei quattro giorni di manifestazione, il Sottosegretario del MiBACT Ilaria Borletti Buitoni, il Direttore del Polo Museale della Toscana Stefano Casciu, gli attori Drusilla Foer, Luca Calvani, Serra Yilmaz e la chef stellata Annie Feolde, protagonisti di Ricette di Famiglia”, appuntamento gastronomico a cura di Annamaria Tossani, realizzato in collaborazione con Richard Ginori, Riccardo Barthel e Desinare.

Inoltre, è stata presentata la prima edizione del “Premio Armando Piccini – Heritage for the future”, concorso di oreficeria e design del gioiello per avvicinare i giovani al mondo del lavoro e formare maestranze specializzate nel settore dell’oreficeria. Vi potranno partecipare tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni. Il premio, realizzato in occasione dei 115 anni dalla nascita della Maison Piccini, in collaborazione con Associazione OmA e LAO – Le Arti Orafe Jewellery School, prevede 3 borse di studio, del valore di circa 30.000 euro. Iscrizioni aperte dal 21 maggio al 31 novembre su www.armandopiccini.it.

Per il sostegno della manifestazione si ringraziano Fondazione CR Firenze, Fondazione Cologni, Barberino Designer Outlet e Unicoop Firenze.
Si ringrazia inoltre Perego Carta che ha fornito la carta Favini per realizzare l’intero coordinato.

ARTIGIANATO E PALAZZO XXIV edizione
Per maggiori informazioni www.artigianatoepalazzo.it
Tel. +39 055 2654588/89
info@artigianatoepalazzo.it

 

Lascia un commento