banner_web

Apre Novo Modo, festival dedicato alle nuove economie e alla finanza etica

Firenze

Prenderà il via venerdì primo dicembre 2017 a Firenze presso Ex-Fila Connessioni Metropolitane (via Leto Casini 11)“Novo Modo”, il festival dedicato alle nuove economie e alla finanza etica, a tutela dei risparmiatori, promosso da Fondazione Finanza Etica, con il patrocinio della Regione Toscana, che proporrà incontri e eventi fino a sabato 2 dicembre.

“Cambiare la finanza per cambiare l’Europa”: questo il titolo dell’iniziativa, in cui si incontreranno esperti, studiosi, giornalisti, politici, scrittori, rappresentanti della società civile e del mondo sindacale per discutere di disuguaglianze e delle necessarie azioni da intraprendere per contrastarle. Temi centrali della prima giornata il “whistleblowing”, l’educazione finanziaria per la tutela dei risparmiatori, il giornalismo d’inchiesta e l’innovazione etica tra sharing economy, b-corporation, economie circolari e urbane. Tra i protagonisti Ugo Biggeri, presidente Banca Etica, Andrea Segre, regista de “L’ordine delle cose”, Giovanna Boggio Robutti, direttrice generale Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, Fausto Ferruzza, presidente Legambiente Toscana, Cecilia Anesi e Giulio Rubino, co-fondatori dell’Investigative Reporting Project Italy.

Tra gli eventi speciali, alle ore 19 il laboratorio “Suono Madre – La parola alle percussioni”, a cura di NETSUS Network for Sustainability: Antonio Gentile e Simonetta Ciatti coinvolgeranno il pubblico durante workshop e piccole performance con gli strumenti della collezione Fondazione “Luigi Tronci” di Pistoia, composta da oltre 800 strumenti musicali, per lo più a percussione extraeuropei e delle tradizioni popolari europee e italiane. L’idea è quella di stabilire un dialogo tra culture attraverso gli strumenti. In occasione di Novo Modo NETSUS presenterà il progetto MoDruM, un vero e proprio museo itinerante su quattro ruote: alcuni tra gli strumenti della collezione “Luigi Tronci” di Pistoia saranno esposti in un truck che si sposterà in tutta la Toscana, organizzando laboratori e percorsi di “edutaniment” in luoghi di disagio sociale. Il progetto verrà lanciato con il Ministero della Giustizia, con una funzione rieducativa anche in centri di recupero per minori problematici e nelle carceri.

Chiuderà la prima giornata di festival la proiezione del film “L’ordine delle cose”, alla presenza del regista Andrea Segre (ore 21), introduzione e discussione con Igiaba Scego (giornalista e scrittrice) e Matteo Biffoni (sindaco di Prato e responsabile ANCI migrazioni), coordina Nicoletta Dentico (vice presidente Fondazione Finanza Etica).

Ingresso libero, il programma completo è consultabile sul sito www.novomodo.org

 

Lascia un commento