Da 3 a 10 anni: “Tre Porcellini” sul palco dello Scompiglio, “Raperonzola” a Castelfiorentino, a Empoli ci sono “Azzurra e Sole”

Firenze, Lucca, Teatro e Danza

TRE PORCELLINI PER LA DOMENICA DELLO SCOMPIGLIO

Domenica 19 novembre 2017, alle ore 15.30 e alle ore 17.00, nella Tenuta Dello Scompiglio di Vorno (Lucca), Giallo Mare Minimal Teatro propone “Tre porcellini”, di Renzo Boldrini e Michelangelo Campanale, al quale è affidata anche la regia. Miscelando ironia e gioco narrativo, la storia dei tre piccoli maiali più famosi al mondo si intreccia con i ricordi di infanzia di Ultimo, buffo personaggio che tiene insieme i fili dei due orizzonti narrativi.
L’appuntamento fa parte della Rassegna Teatro Ragazzi Dello Scompiglio e si inserisce inoltre in una collaborazione tra l’Associazione Culturale Dello Scompiglio e Giallo Mare Minimal Teatro, che prevede numerose iniziative per l’ampliamento e la qualificazione della domanda di teatro per le nuove generazioni.porcellinitre

La famosa fiaba trascritta nel 1843 dalla tradizione orale europea da James Orchard Haliwell è utilizzata in questo spettacolo come specchio per raccontare due storie parallele: quella dei tre porcellini e quella di una famiglia formata da mamma Domenica, papà Ferdinando e i loro figli Primo, Secondo e Ultimo. Affrontando il tema della vertigine e il desiderio di ogni bambino di immaginarsi “grande” fra speranze e timore dell’ignoto, lo spettacolo racconta le strategie, come la solidarietà e l’aiuto reciproco, per concretizzare una solida autonomia e la paura come elemento da esorcizzare tramite il gioco e come antidoto necessario per riconoscere e sapersi difendere dai pericoli presenti e futuri. Gli spettatori vengono accompagnati in questo orizzonte narrativo da un buffo personaggio che non si separa mai da una valigia. È Ultimo, il più piccolo dei tre figli, ormai adulto, sempre in viaggio alla ricerca di un nuovo pubblico al quale svelare il segreto contenuto nel suo prezioso bagaglio. Età consigliata: 6-10 anni.

CASTELFIORENTINO: SU IL SIPARIO, C’È RAPERONZOLA!

Al Teatro del Popolo di Castelfiorentino Su il sipario, la bella rassegna tanto amata dai bambini e dalle famiglie, domenica 19 novembre alle 17.00 propone la produzione del Teatrino dell’Erba Matta Raperonzola favola adatta ai bambini dai 3 ai 10 anni.
La storia ha origini antiche e,come spesso accade, si è diffusa in tutta Europa con alcune variazioni, ma i personaggi e i luoghi sono rimasti gli stessi. Lo scrittore italiano Cesare Basile nel 1600 scrisse Petrosinella, Italo Calvino ripropose nella raccolta fiabe italiane Prezzemolina e in Germania i Fratelli Grimm scrivono Raperonzolo. Ed è proprio da questa versione che prende spunto questo spettacolo frizzante e ricco di comicità. Uno spettacolo dedicato alla figura femminile, alle madri, alle figlie e alle … orche! Raperonzola è l’avventura di una fanciulla dalle lunghe trecce e di un’orca che la tiene prigioniera in una torre, ma arriverà un principe che la libererà. Su questa semplice trama abbiamo realizzato uno sviluppo scenografico magico agli occhi di chi guarda. Dentro ad una specie di “torre di Babele” che gira su se stessa, ispirata alle sculture dell’artista trentino Pietro Weber, si tutta la storia. I protagonisti sono grandi pupazzi mossi a vista dal narratore che convive con loro: raccontando, litigando e muovendo tutto in una armonia di suoni e rumori che caratterizzano i vari stati d’animo.E’ uno spettacolo comico e poetico che promuove una riflessione: la vita è un ciclo continuo dove ne finisce uno comincia l’altro.

La rassegna tornerà a gennaio 2018 –  domenica 14 – con Di segno in segno di Giallo Mare Minimal Teatro; domenica 21 gennaio Pierone e il lupo di Pandemonium Teatro, infine domenica 28 gennaio Perché piangi? di Giallo Mare Minimal Teatro.

La prevendita dei biglietti è in corso presso la biglietteria del teatro tutti i martedì e giovedì (ore 17.00-19.00) e il sabato (ore 9.30-12.30 e 16.00-19.00) e il giorno stesso dello spettacolo. Biglietto unico 5 euro, ridotto soci Coop 4,5 euro.

Il programma della stagione e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.teatrocastelfiorentino.it. Per informazioni Teatro del Popolo 0571 633482 o Giallo Mare Minimal Teatro 0571 81629.

 

AZZURRA E SOLE AL MINIMAL TEATRO DI EMPOLI

A Dire Fare Teatrare, la rassegna di teatro ragazzi dedicata alle famiglie al Minimal teatro di Empoli, domenica 19 novembre 2017 va in scena uno spettacolo che è un elogio del gioco come migliore strumento per capire il mondo. In scena Azzurra e Sole-Storie di tutti i colori di Francesca Guglielmino e Bobo Nigrone con Claudia Appiano e Giulia Rabozzi, produzione Onda teatro, consigliato per bambini dai 3 ai 10 anni.

Azzurra e Sole sono amiche anche se molto diverse fra loro. Il gioco che intraprendono è quello di raccontare le loro storie preferite attraverso la regola del “facciamo che io ero…”
“Facciamo che io ero rossa, avevo le scarpette rosse ed ero una principessa. No! Facciamo che ero rossa io”. Così, Azzurra e Sole entrano in conflitto come Cappuccetto Rosso e il Lupo, ma sono anche amiche inseparabili come Piccolo blu e Piccolo giallo, i protagonisti della storia di Leo Lionni, una delle loro preferite. Seguendo il filo dei colori fondamentali, le storie si schiudono e si trasformano in un gioco, dove ogni conflitto è seguito da una ricomposizione. Le due protagoniste si divertono: il loro gioco è intenso come tutti i giochi dei bambini, un incontro – scontro necessario per conoscere e sentire l’altro da sè. Avvicinarsi a chi è diverso – colori, persone, giochi – arricchisce l’esperienza e contribuisce a costruire la propria personalità. Una mappa multicolore di parole, azioni, immagini, luci e suoni che descrivono come gioco e amicizia vengono declinati nell’esperienza dei bambini: identità, diversità, ingenuità, condivisione, libertà, multiculturalità. Lo spettacolo coniuga il linguaggio del corpo con la narrazione, il suo impianto scenico è essenziale e contribuisce a evocare emozioni e sentimenti veicolati dalle protagoniste in scena.

Gli spettacoli hanno due repliche alle 15.30 e alle 17.30. Il biglietto per ogni singolo spettacolo è di 4.50 euro. La vendita dei biglietti sarà effettuata a partire dalle 15.00 del giorno stesso dello spettacolo, presso la cassa del Minimal Teatro.

Il programma di DireFareTeatrare si conclude domenica 26 novembre 2017 con Le fatiche di Ercole del Teatro della Tosse.

Per informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio cultura del comune di Empoli 0571757723;  Giallo Mare Minimal Teatro (via P.Veronese, 10 – Empoli) 0571/81629-83758 o scrivere a info@giallomare.it È gradita la prenotazione.
Il programma delle attività è consultabile sul sito internet www.giallomare.it

 

Lascia un commento