Tre mostre nella Tenuta di Castelfalfi (Mario Ricci, Enzo Palumbo e Marco Lombardi) e aperitivo in musica

Firenze

Sabato 2 settembre 2017 dalle ore 18.30 nella Tenuta di Castelfalfi si terrà l’inaugurazione di tre mostre. Negli spazi espostivi Casa Gucci, Cool Time e Il Castelfalfi si apriranno di Mario Ricci “Play Again”, di Enzo Palumbo “Del tuono, del lampo e altre metamorfosi” e di Marco Lombardi, “The sun inside”. Per l’occasione nel Giardino Mediceo al centro del borgo sarà servito un aperitivo in musica con il gruppo i “Double Trouble”.

LE MOSTRE

Marco Ricci, famoso per le sue opere che hanno come protagoniste principali i modellini di automobili, ha di fatto ribaltato con la sua arte la famosa frase attribuita al campione di Formula1 Graham Hill. Ricci, infatti, mostra come “la pista sia la sua

tela”. Certamente dotate di un linguaggio originale e visionario, nelle sue opere, le macchinine inseguono traiettorie immaginarie che rincorrono il presente, schizzano tra desideri e speranze per sfuggire al pathos della vita e rifugiarsi, perennemente, nei sogni colorati e innocenti dell’infanzia. Per Mario Ricci “non è mai troppo tardi per costruirsi un’infanzia felice”. Con la mostra “Play Again”, le colorate automobili in miniatura, che si integrano perfettamente con fotografie o pennellate ampie e vivaci di paesaggi surreali, proprio come in un gioco di bambini, sono la cifra stilistica di Mario Ricci, una poetica che si esprime tramite un acceso cromatismo e un tratto ludico, ma che rappresenta, comunque, una riflessione importante sulla filosofia di vita.

Di tutt’altro tono le venti opere di Enzo Palumbo che compongono la mostra “Del tuono, del lampo e altre metamorfosi”. La pittura di Enzo Palumbo pratica il proprio destino verso richiami viscerali ed ancestrali, e attua una sorta di ” ritorno al rimosso”: chimere, fantasmagorie, antropoidi, che si offrono in piccoli squarci di visioni privilegiate. Unitamente alle opere pittoriche Palumbo presenta a Castelfalfi una sculto-pittura dal titolo “Globetrotter”, la quale funge da leitmotiv al progetto espositivo. Si tratta di figura ispirata a Osiride, Dio acefalo la cui bocca ed energia sono collocate nei piedi. Le immagini proposte dall’artista scaturiscono da un approccio che genera suggestioni dell’immaginario zoomorfico e antropomorfico.

Marco Lombardi con “The sun inside” presenta nello spazio Cool Time la sua mostra con tutte opere inedite e da scoprire. Questo spazio è stato voluto fortemente dal Direttore della Galleria, Francesco Gucci, affinché gli artisti del territorio potessero avere a disposizione uno spazio espositivo esclusivamente a loro dedicato.

Tutte le mostre rimarranno aperte fino al prossimo 15 di ottobre. 

Informazioni e prenotazioni visite: nuvolevolanti@gmail.com – 347 5797732 – 333 1389884

Lascia un commento