25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne: una maglietta contro gli abusi (ideata dalla Fidapa) e un video di Agorà. La riflessione della sindaca Ticciati

Da non perdere, Livorno

In occasione della Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne il Comune di Campiglia Marittima ha condiviso due iniziative provenienti dal mondo dell’associazionismo culturale del territorio, quella di Fidapa San Vincenzo-Val di Cornia, e quella dell’associazione culturale Agorà. La prima coinvolge nella collaborazione anche il Comune di San Vincenzo, ed è il lancio di un messaggio forte che consiste nell’esposizione in alcuni spazi istituzionali una maglietta che contiene un’equazione al femminile, ideata dalle socie Fidapa, contro gli abusi che si consumano ai danni delle donne: “ – violenza sulle donne : tra lavoro e famiglia + rispetto x loro = un mondo migliore”.

Le magliette sono esposte in luoghi istituzionali come le sedi del Comune di Campiglia e di San Vincenzo, la Delegazione comunale di Venturina, il Teatro dei Concordi di Campiglia, presso le farmacie comunali e in altri punti di visibilità nel centro di Venturina Terme.

Agorà ha invece prodotto un video che sarà diffuso sui canali social dell’associazione e che ha ricevuto il patrocinio del Comune. Inoltre la sera del 25 novembre 2020 il palazzo comunale di Campiglia Marittima sarà illuminato di rosso sulla facciata di piazza Benifei.

La sindaca di Campiglia Alberta Ticciati ringrazia e commenta : “Grazie a Fidapa,  per la sensibilità che sempre dimostra verso cause fondamentali e complesse come questa! Nonostante che il Covid19 stia stravolgendo le nostre vite, non dobbiamo distrarci da temi fondanti come questo, la lotta contro la violenza non si ferma neanche in questa situazione! Grazie per questa iniziativa, e grazie ad Agorà e al Centro Donna Antiviolenza del nostro servizio sociosanitario per il video di sensibilizzazione che hanno realizzato e che abbiamo voluto patrocinare”.

“In questo momento storico così difficile – dice Luana Fiorini, presidente della Fidapa di San Vincenzo Val di Cornia – che ci costringe all’immobilismo e ci impedisce di organizzare iniziative di sensibilizzazione su un tema così doloroso, ma purtroppo attuale, abbiamo ritenuto opportuno lanciare questo messaggio perché non si abbassi mai la guardia. Perché soprattutto durante questa pandemia, che ci costringe a restare in casa, i casi di violenza domestica stanno aumentando in maniera esponenziale. Con questo piccolo gesto, noi donne delle Fidapa, vogliamo ricordare a tutti che qualsiasi forma di abuso, dalla violenza fisica a quella morale, va denunciata e mai tollerata”. 

“Abbiamo voluto essere presenti insieme all’amministrazione comunale in questa giornata – afferma la presidente di Agorà Melissa Campioni sensibilizzando su quali sono le violenze di genere e sul fatto che i Centri antiviolenza sono uno strumento fondamentale a disposizione per uscire dal silenzio in cui relega la violenza e non essere più sole, un appello a chiedere aiuto, il nostro centro antiviolenza c’è. Non accettare la violenza e denunciarla tempestivamente sono strumenti indispensabili di prevenzione e di tutela della vittima, ma anche parte essenziale di un profondo cambiamento di cui le donne devono essere protagoniste. Finché non cancelleremo le disparità e finché riterremo normale ogni forma di discriminazione, le donne saranno vittime tutti i giorni. Il 25 novembre è oggi, domani, sempre”.

Lascia un commento