21 marzo Gionata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie: iniziative a San Pietro in Palazzi e Cecina

Lunedì 21 marzo 2022 sarà la ventisettesima edizione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.
Per Libera “è un momento di riflessione, di approfondimento e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, per costruire insieme una memoria comune a partire dalle storie di quelle persone. Leggere i nomi delle vittime, scandirli con cura, è un modo per far rivivere quegli uomini e quelle donne, bambini e bambine, per non far morire le idee testimoniate, l’esempio di chi ha combattuto le mafie a viso aperto e non ha ceduto alle minacce e ai ricatti che gli imponevano di derogare dal proprio dovere professionale e civile, ma anche le vite di chi, suo malgrado, si è ritrovato nella traiettoria di una pallottola o vittima di potenti esplosivi diretti ad altri”.

Lo slogan di quest’anno è Terra mia. Coltura Cultura.
Terra mia: per prendersi cura della nostra comunità locale e reinterpretare il nostro essere cittadini globale a partire dall’attenzione al contesto nel quale viviamo, alla nostra quotidianità.
Coltura Cultura. La coltura nella terra, la cultura nelle coscienze. Due parole che ci restituiscono la necessità di un lavoro che prosegue in parallelo e tiene insieme l’impegno per il nutrimento della Terra con l’impegno per il nutrimento delle coscienze.
Come a Napoli, “piazza” principale, a Firenze e in tantissimi altri luoghi in Italia, anche a Cecina la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” verrà vissuta attraverso la lettura del lungo elenco dei nomi delle vittime.

Alle ore 11:00 del 21 marzo le ragazze e i ragazzi delle classi della Scuola Media Galileo Galilei di San Pietro in Palazzi, insieme al Presidio Libera Annalisa Durante leggeranno tutti i nomi nel giardino della loro scuola. In contemporanea, sempre alle ore 11:00, l’Amministrazione Comunale di Cecina diffonderà l’audio della lettura dei nomi dagli altoparlanti nel centro cittadino, in Piazza Guerrazzi.

Ovunque vi saranno delle iniziative ci sarà l’occasione per le istituzioni e per la società civile, per lanciare un segnale concreto di impegno comune contro le mafie e la corruzione.

Lascia un commento