2016 Bto, viaggiare (in rete) per cercare nuovi percorsi ed emozioni

Da non perdere, Firenze

di Gabriele Rizza

L’edizione 2016 Bto (Buy turismo online) in programma il 30 novembre e il primo dicembre 2016 a Firenze, alla Fortezza da Basso, conferma che il futuro del comparto viaggia in rete. E lo smartphone rafforza la sua posizione di leader. A livello mondiale, nel secondo trimestre dell’anno le prenotazioni di viaggi e vacanze da mobile raggiungono infatti quota del 19 per cento con un più 33 rispetto allo stesso periodo del 2015. Un incremento che si registra anche in Italia dove il livello tocca il 16 per cento con una crescita del 46 per cento rispetto al dato dello scorso anno. Sono 148 gli eventi in cartellone mentre raddoppia lo spazio destinato ai maggiori appuntamenti.

Protagonisti della due giorni fiorentina i maggiori marchi dell’industria turistica internazionale, i big player del web tra cui: Airbnb, Homeaway, The Priceline Group, Booking.com, TripAdvisor, Expedia. Non mancheranno le catene alberghiere storiche come Best Western, Accor, UNA Hotels & Resort insieme alle nuove esperienze di The Student Hotel e Room Mate Hotels. Quest’ultima aprirà nel 2017 a Firenze, presso palazzo del Sonno, la sua struttura da 400 stanze dedicata a studenti e non solo.

Filo rosso di tutti gli incontri sarà “Why!” una domanda che supera la logica dei “come” per indagare i “perché”, immaginando “esistenze” anziché “posti letto” e invitando a riflettere sul perché individui, famiglie, coppie, scelgono di viaggiare alla ricerca di nuovi percorsi ed emozioni. Tante le regioni italiane presenti anche quest’anno a Bto: oltre alla Toscana, ci saranno Basilicata, Liguria, Lombardia, Puglia, Abruzzo, Marche, Sicilia, Sardegna, Lazio, Umbria ed Emilia Romagna. A proposito di Toscana l’impatto economico generato dall’ultima edizione di Bto sull’economia fiorentina è stato di 3,7 milioni e nel 2016 tutti gli indicatori lasciano credere che la cifra crescerà, considerando che sono stati battuti i record precedenti in espositori presenti, biglietti venduti, speaker internazionali invitati e metri quadri occupati dall’evento.

Lascia un commento