2 GIUGNO 2018. Per la Festa della Repubblica tante cerimonie in Toscana. Previsti anche appuntamenti artistici (a Firenze) e un concerto popolare a Siena (con Nina Zilli)

Focus

Sabato 2 giugno è la Festa della Repubblica. In tutta la Toscana sono previste, come ogni anno, celebrazioni ufficiali della ricorrenza. Di seguito una sintesi di alcuni appuntamenti in giro per la Toscana.

  • LUCCA / Si svolgeranno  a Lucca nella mattinata di sabato 2 giugno in Cortile degli Svizzeri, nel complesso architettonico di Palazzo Ducale, le celebrazioni per il 72° Anniversario della Fondazione della Repubblica. Molto ricco il programma delle iniziative organizzate dalla Prefettura di Lucca in collaborazione con la Provincia e il Comune e con la partecipazione delle Associazioni combattentistiche, patriottiche e d’Arma e del corpo musicale “Giacomo Puccini” di Nozzano Castello. La cerimonia ufficiale sarà scandita, a partire dalle 9,30, dallo schieramento, nel Cortile degli Svizzeri, del Reparto di Formazione interforze, dagli Onori militari e dall’Alzabandiera, sulle note dell’Inno Nazionale. Sei dipendenti della “Manifatture Sigaro Toscano s.p.a.”, ex “Manifattura Tabacchi”, recheranno la bandiera italiana ai militari che la isseranno sul pennone.

Successivamente, è prevista la lettura del Messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella da parte del Prefetto Maria Laura Simonetti; gli alunni di una scuola primaria di Lucca leggeranno poi alcuni articoli della Costituzione sul tema del lavoro.

Nutrita e varia la serie delle onorificenze che saranno consegnate a seguire, tutte conferite dal Presidente della Repubblica: la Medaglia d’oro per le vittime del terrorismo ad un militare dell’Esercito in missione internazionale in Libano rimasto ferito, nel 1983, in un attacco di artiglieria che colpì la base “Aquila” del 67° Battaglione Meccanizzato “Montelungo” di stanza a Beirut; le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana; due Medaglie d’Onore attribuite a riconoscimento del sacrificio di altrettanti italiani, ormai deceduti, che, dopo l’armistizio, tra il 1943 e il 1945, furono deportati, internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra, ritirate dagli eredi.

Entrando poi ancor più nel vivo del tema delle celebrazioni, si procederà alla consegna delle pergamene associative della Federazione Maestri del Lavoro agli insigniti, il 1° maggio di quest’anno, a Firenze, di Stella al Merito.

Il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini attribuirà la Medaglia “Città di Lucca” a Stefano Mariotti, direttore generale delle Manifatture Sigaro Toscano SpA, un’azienda che festeggia quest’anno i duecento anni del tradizionale Sigaro. Dal 1853, la Manifattura principale è a Lucca, dove oggi 40 sigaraie – unica realtà europea – producono manualmente, ognuna, oltre 500 sigari ogni giorno. In passato, si diceva che in ogni famiglia lucchese almeno un componente lavorasse alla Manifattura Tabacchi. Ancor oggi, Manifatture Sigaro Toscano SpA ha più della metà dei suoi 400 dipendenti proprio nel territorio lucchese.

Il direttore generale Mariotti, infine, procederà alla premiazione della “Maestra Sigaraia” Lorenzina Pardi, dipendente dell’azienda per oltre 36 anni, per l’impegno, la passione e la professionalità dimostrati ogni giorno nel suo lavoro e per l’entusiasmo con il quale ha tramandato ad una nuova generazione di giovani donne lucchesi una tradizione bicentenaria, profondamente legata alla cultura e alla storia del territorio e del Paese.

A conclusione, sarà deposta una corona di alloro al Monumento ai Caduti in piazza XX Settembre.

Il 2 giugno rimarranno aperti il Museo del Risorgimento (MuR) e il Museo Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione, con sede a Palazzo Ducale, in orario 10-13 e 15-18,30.
Sempre a Palazzo Ducale, nel pomeriggio (15-17) saranno aperte le sale monumentali del Quartiere di Parata e il Teatro del Profumo, la Galleria delle Statue e alcune Sale di rappresentanza della Prefettura. Sarà riproposto il percorso olfattivo denominato “Il Naso e la Storia”, dedicato a Elisa Bonaparte Baciocchi e Maria Luisa di Borbone e aperto dallo scorso dicembre. L’accoglienza alle sale del Palazzo e al Percorso olfattivo sarà curata dagli studenti dell’ISI “Sandro Pertini” di Lucca, che stanno sviluppando un progetto di Alternanza Scuola Lavoro con la Provincia di Lucca.

Infine, alle 17,30, in sala Ademollo, è in programma la presentazione del libro “Una vita per la musica. I fratelli Salani” di Barbara Salani, in cui si racconta dei fratelli Renato e Giulio rastrellati nell’agosto del 1944 dai nazisti a Massaciuccoli, dove erano sfollati, e deportati nel campo di concentramento di Fossoli (Modena), da dove qualche mese dopo riuscirono a fuggire. Sono previsti anche degli interventi musicali.

Info: tel. 337-1637919 e info@palazzoducale.lucca.it

  • LIVORNO / Anche a Livorno celebrazioni solenni del 2 giugno, 72mo  anniversario della Repubblica Italiana. Con il referendum istituzionale del 2 e 3 giugno 1946, infatti, la maggioranza degli italiani, a suffragio universale, scelse la forma repubblicana, dopo 85 anni di monarchia.La prima celebrazione della Festa della Repubblica Italiana avvenne il 2 giugno 1948. A Livorno, anche quest’anno, il 2 giugno sarà ricordato con una serie di cerimonie che coinvolgeranno i rappresentanti delle istituzioni civili e militari, dei corpi dello Stato, delle associazioni combattentistiche e d’arma e delle associazioni del volontariato, e tutta la cittadinanza.

Per dare maggiore risalto all’evento, data anche la concomitante ricorrenza del 70° anniversario della Costituzione, la cerimonia principale avrà luogo, alle ore 10, alla Terrazza Mascagni, in modo da consentire la più ampia partecipazione, in uno dei luoghi più suggestivi della città.

Saranno anche deposte, come di consueto, corone ai monumenti di via Ernesto Rossi e di piazza della Vittoria, tuttavia, per ragioni organizzative, è stato richiesto alle associazioni d’arma e di volontariato di essere presenti solo con labari e relativi alfieri, inviando le proprie rappresentanze direttamente alla Terrazza Mascagni, dove potranno prendere posto secondo lo schieramento elaborato dagli organizzatori.

Il programma
Si inizierà alle ore 8.45 al Bassorilievo al Partigiano di via Ernesto Rossi, con la deposizione di una corona d’alloro e con gli Onori civili e militari, alla presenza del Prefetto, del Sindaco, del Presidente della Provincia e del Comandante del Presidio Militare. Saranno esposti il Gonfalone della Città e quello della Provincia, e i Labari delle associazioni d’arma e combattentistiche.
Successivamente il corteo, passando da via Magenta, si trasferirà in Piazza della Vittoria, dove saranno resi gli Onori davanti al Monumento ai Caduti e sarà deposta un’altra corona.

È quindi previsto il trasferimento alla Terrazza Mascagni, dove la cerimonia inizierà, alle ore 10, con l’ingresso dei Gonfaloni.
Seguirà l’alzabandiera, con il tricolore portato da 6 studenti in rappresentanza degli istituti scolastici livornesi. Sulla Terrazza sarà presente la Fanfara dell’Accademia Navale. Il programma prevede poi la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e la consegna delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana.

Alle ore 10.30 l’Accademia Navale aprirà le sue porte e potrà essere visitata dalla cittadinanza.

A mezzogiorno, dalla batteria dell’Accademia Navale, partirà una salva di 21 colpi d’artiglieria (un colpo ogni 5 secondi).

  • CECINA / Concerto del 2 giugno, sabato alle ore 18 in piazza Guerrazzi a Cecina si terrà il tradizionale concerto della Filarmonica Pietro Mascagni in occasione dei festeggiamenti per la Festa della Repubblica. L’invito a partecipare è rivolto a tutta la cittadinanza.
  • CAMPIGLIA MARITTIMA – VENTURINA TERME / Sabato 2 giugno si terrà a Venturina Terme la celebrazione della Festa della Repubblica Italiana in occasione del 72° anniversario dalla fondazione. Alle 11.30 a Venturina Terme, in largo della Fiera vicino alla Delegazione Comunale si il vicesindaco Jacopo Bertocchi terrà il discorso ufficiale. Saranno presenti le autorità e i rappresentanti delle associazioni del territorio. La cittadinanza è invitata. Nel Comune di Campiglia Marittima la festa del 2 giugno si svolge per consuetudine alternativamente un anno a Campiglia Marittima e l’altro a Venturina Terme.
  • CASTAGNETO CARDUCCI / Un weekend dedicato alla Festa della Repubblica a Castagneto Carducci. Sabato 2 giugno 2018 alle 10 deposizione di una corona dio alloro al Comune, alle 10.30 a Donoratco alla lapide dei caduti in piazza Stazione e alle 11 esibizione della Filarmonica per le vie di Bolgheri con deposizione di una corona per i caduti. Domenica 3 giugno alle 21 al Parco della Rimembranza di castagneto, “Parlerò a ogni costo”, memorie delle donne costituenti (1946/1948) a cura di Maria Teresa Antonia Morelli. Intervento del sindaco Sandra Scalpellini, e interventi di Emanuela Minuto dell’Università di Pisa e di Caoa Sonetti direttrice dell’Istoreco di Livorno.
  • FIRENZE / Oltre alle cerimonie ufficiali, a Firenze – in occasione del 2 giugno – l’Auditorium Vasari sarà aperto a tutti gratuitamente, per ammirare l’opera di Bartolomeo Manfredi “I Giocatori di carte” danneggiata dalla bomba della mafia in via dei Georgofili 25 anni fa e recentemente restaurata grazie ad un’iniziativa di crowdfunding del Corriere Fiorentino, Ubi Banca e Gallerie degli Uffizi.


L’opera è stata presentata dal sindaco di Firenze Dario Nardella nel Salone dei Cinquecento sabato 26 maggio in occasione della vigilia della commemorazione della strage di via dei Georgofili. 
Ingresso dal lato di ponente sotto il Loggiato degli Uffizi dalle ore 8,30 alle 18,30. Ultimo ingresso alle ore 18,00.

  • SIENA / La giornata del 2 giugno, Festa della Repubblica, dopo le celebrazioni ufficiali, a Siena avrà un epilogo popolare in piazza del Campo dove è previsti il concerto di Nina Zilli che fa tappa con il suo “Ti amo Mi uccidi tour”.

L’appuntamento, organizzato dal Comune di Siena, precedentemente programmato per il primo maggio e rinviato al 2 giugno causa maltempo, inizierà alle 21,30 e sarà a ingresso libero. Una serata unica sotto le stelle di una della piazze più belle del mondo. La perfomer italiana interprete di brani di grande successo torna onstage dopo la tournée invernale e la partecipazione al 68° Festival di Sanremo con il brano “Senza Appartenere”, accompagnata sul palco da Riccardo Gibertini “Jeeba” (tromba, trombone, dub, tastiere), Antonio Vezzano “Heggy” (chitarre), Nicola Roccamo “Nico” (batteria), Lucio Enrico Fasino (basso), Riccardo Di Paola (tastiere) ed Enzo Tribuzio “Dj Zak” (scretch, campioni). 

 

Lascia un commento