Festival delle Colline 2021, nell’anfiteatro del Centro Pecci di Prato concerto di Raiz e dei Radicanto, fra ritmi mediterranei senza frontiere

Potente e raffinata, la voce di Raiz si intreccia con il folk e il cantautorato dei Radicanto (foto sopra il titolo), per scivolare in rivoli di un racconto che sembra non avere mai fine.
Una collaborazione rodata – e pluri-premiata – quella tra il vocalist partenopeo e la band pugliese, in concerto giovedì 15 luglio 2021 (ore 21,30) all’Anfiteatro del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, nell’ambito del Festival delle Colline 2021.Il biglietto è volutamente contenuto, solo 8 euro, e si può acquistare in prevendita sul sito ticketone.it.

Raiz e Radicanto spazieranno tra cantighe sefardite, canzone napoletana, tango, ritmi nordafricani e mediorientali: lingue e linguaggi che si inseguono, una “democrazia del pentagramma”, il Mediterraneo come una realtà panregionale, senza frontiere. Musica immaginaria e meticcia, frutto di una collaborazione che negli anni ha portato Raiz e Radicanto su centinaia di palchi, oltre che alla finale del Premio Tenco e nella Top Ten della World Music Chart of Europe.

Non mancheranno perle della carriera solista di Raiz e con gli Almamegretta – band con la quale ha scritto alcune delle pagine più alte della musica italiana – e brani dal nuovo progetto dei Radicanto dedicato a Domenico Modugno.
 
In programma fino al 28 luglio, Festival delle Colline porta musica e spettacoli a Prato e sulle colline Pratesi. In arrivo nei prossimi giorni Josh Rouse, Emma Tricca, Francesco Baccini, Finaz, Sirio e Serena Altavilla.

Festival delle Colline 2021 è organizzato dal Comune di Poggio a Caiano in collaborazione con i Comuni di Prato, Carmignano e Cantagallo e Regione Toscana, grazie al sostegno di Unicoop Firenze, Consiag. Direzione artistica di Gianni Bianchi.


Sito ufficiale www.festivaldellecolline.com 

Info spettacoli
www.facebook.com/festivaldellecolline
www.festivaldellecolline.com
www.instagram.com/festivaldellecolline
https://twitter.com/FestivalColline
festivaldellecolline@gmail.com

Lascia un commento